La Borsa di Budapest registra una forte ripresa, lieve calo per Mosca

CONDIVIDI
Le Borse di Budapest, Praga e Varsavia hanno chiuso oggi in rialzo, Mosca ha registrato invece un lieve calo.

L'indice RTS-Interfax ha perso a Mosca lo 0,1% a 1.520,96 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a ieri e sono stati al di sotto della media. Sul mercato azionario russo ha pesato anche oggi la debolezza del prezzo del petrolio. Tra i petroliferi LUKoil (RU0009024277) ha perso l'1%, Surgutneftegas (RU0006936028) il 2,7% e Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,5%. Bene invece controtendenza Gazprom (RU0007661625): +2,7% a $10,85. Il colosso del gas ha presentato dei convincenti dati di bilancio per il primo trimestre fiscale dell'esercizio 2006. Bene anche Sberbank (RU0009029540): +1,4% a $2.150. Norilsk Nickel (RU0007288411) ha perso in seguito al calo dei prezzi dei principali metalli l'1,1% a $122.

Il BUX a Budapest ha guadagnato il 2,5% a 21.947,96 punti. Si è trattato di una reazione tecnica, favorita dalla positiva apertura di Wall Street, dopo le forti perdite delle scorse sedute. Tutte le blue chips hanno chiuso con dei solidi guadagni. OTP Bank (HU0000061726) ha guadagnato il 2%, MOL (HU0000068952) il 3,3%, Gedeon Richter (HU0000067624) il 2,6% e Magyar Telekom (HU0000016522) il 2,9%.

Il PX a Praga ha chiuso in rialzo dello 0,5% a 1.453,40 punti. Dopo il forte rialzo di ieri Central European Media (BMG200452024) ha perso oggi lo 0,9%. Ancora bene Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): +0,8% a CZK 803.

Il WIG a Varsavia ha registrato un aumento dello 0,6% a 44.267,66 punti. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha guadagnato l'1,7%, PKN Orlen (PLPKN0000018) lo 0,5%, Polish Oil & Gas (PLPGNIG00014) il 2,5% e Bank BPH (PLBPH0000019) il 2,1%. Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) e Bank Pekao (PLPEKAO00016) hanno chiuso invece in leggero ribasso.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption