Borse dell'Europa dell'Est: Chiusura di settimana positiva

CONDIVIDI
Tutte le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo. I listini hanno beneficiato della positiva apertura di Wall Street e della ripresa del prezzo del petrolio.

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca lo 0,8% a 1.641,48 punti. I volumi di scambio sono calati rispetto a ieri e sono stati al di sotto della media. Dopo le perdite di ieri tutte le blue chips russe hanno potuto registrare oggi una ripresa. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato l'1,9%, Surgutneftegas (RU0006936028) lo 0,7%, Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,9%, Gazprom (RU0007661625) l'1,2%, Norilsk Nickel (RU0007288411) l'1,1% e Sberbank (RU0009029540) lo 0,4%.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dello 0,6% a 22.123,20 punti. Ancora male i farmaceutici Gedeon Richter (HU0000067624) ed Egis (HU0000053947) anche se le perdite di oggi sono state moderate rispetto a ieri. Gedeon Richter ha perso lo 0,5% ed Egis lo 0,2%. Tra le blue chips la migliore è stata MOL (HU0000068952): +1,8% a HUF 20.100.

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,5% a 1.542,10 punti. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha perso lo 0,1%. Tra gli altri titoli di maggior peso Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) ha guadagnato lo 0,8% e Komercni Banka (CZ0008019106) lo 0,9%. Il WIG a Varsavia ha registrato un aumento dell'1% a 47.833,42 punti. In ripresa KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017): +1,6% a KPN 105,80. Il titolo di Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) è stato invece oggetto di prese di beneficio ed ha perso controtendenza lo 0,9%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption