Borse dell'Europa dell'Est ancora positive, record storico a Varsavia

CONDIVIDI
Tutte le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca il 2% a 1675,03 punti. I volumi di scambio sono aumentati sensibilmente rispetto a venerdì e sono stati alti. L'aumento del prezzo del petrolio di ieri ha spinto i petroliferi. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato il 3,2%, Surgutneftegas (RU0006936028) il 2,6%, Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,8% e Gazprom (RU0007661625) l'1,2%. Solidi rialzi anche per Norilsk Nickel (RU0007288411) e Sberbank (RU0009029540). Il titolo del colosso minerario ha guadagnato il 2,5%, quello della maggiore cassa di risparmio russa il 2%.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dell1,2% a 22.923,61 punti. Il mercato azionario ungherese è stato sostenuto dall'ottima performance di OTP Bank (HU0000061726). Il titolo di maggior peso del listino ha guadagnato il 3,2% a HUF 7.602.

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,1% a 1.552,10 punti. Tutte le blue chips ceche hanno chiuso poco mosse. Il titolo di Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) è rimasto stabile. Tra gli altri titoli di maggior peso Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) ha guadagnato lo 0,4%, Komercni Banka (CZ0008019106) lo 0,5% ed Unipetrol (CZ0009091500) lo 0,6%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato l'1,6% ed ha raggiunto un nuovo record storico per quanto riguarda le quotazione di chiusura a 49.534,64 punti. Tra i venti titoli principali in spolvero Agora (PLAGORA00067): +7,1% a KPN 31,60. L'impresa polacca dei media ha presentato dei dati di bilancio al di sopra delle attese degli analisti. Molto bene anche PKO Bank Polski (PLPKO0000016): +5,4% a KPN 41,95. Continua il rally di Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017): +3,5% a KPN 24,30.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption