Le Borse dell'Europa dell'Est chiudono in lieve rialzo

CONDIVIDI
Le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno registrato oggi dei moderati rialzi.

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca lo 0,5% a 1905,44 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a venerdì e sono stati al di sotto della media. Le blue chips russe hanno chiuso contrastate. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato il 2,5%, Surgutneftegas (RU0006936028) l'1,4%, Gazprom (RU0007661625) lo 0,5%e EESR Rossii (RU0008959655) l'1,6%. Sberbank (RU0009029540) ha perso invece lo 0,6% e Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,9%, Norilsk Nickel (RU0007288411) ha chiuso invariato.

Il BUX a Budapest ha guadagnato lo 0,1% a 24.218,29 punti. MOL (HU0000068952) ha beneficiato anche oggi della ripresa del prezzo del petrolio ed ha guadagnato lo 0,7%. OTP Bank (HU0000061726) è stato invece oggetto di prese di beneficio ed ha perso l'1,2%.

Il PX a Praga ha chiuso in rialzo dello 0,3% a 1.694,40 punti. In luce Komercni Banka (CZ0008019106): +2% a CZK 3.272. J.P. Morgan ha alzato oggi il suo rating sul titolo ad "Overweight". J.P. Morgan attende un forte aumento del dividendo di Komercni Banka nei prossimi due anni.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,1% a 55.358,58 punti. Sugli scudi Agora (PLAGORA00067): +3,6% a KPN 40,40. Le vendite del principale giornale dell'impresa polacca dei media sono aumentate a dicembre del 19%. Dopo i solidi guadagni della scorsa settimana alcuni titoli bancari sono stati oggetto di prese di beneficio. BRE Bank (PLBRE0000012) ha perso lo 0,2%, BZW Bank (PLBZ00000044) lo 0,8% e Bank BPH (PLBPH0000019) lo 0,6%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption