Borse dell'Europa dell'Est: Nuovo record storico per Praga

Il PX ha guadagnato lo 0,3%. Moderati guadagni anche per Budapest e Varsavia, Mosca è stata ferma per festa.

CONDIVIDI
Le Borse di Budapest, Praga e Varsavia hanno registrato oggi dei moderati guadagni, la Borsa di Mosca è stata chiusa per festa.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dello 0,7% a 25.842,87 punti. Dopo le forti perdite delle scorse sedute i farmaceutici Gedeon Richter (HU0000067624) ed Egis (HU0000053947) hanno guadagnato oggi rispettivamente lo 0,8% e lo 0,9%. Anche gli altri titoli di maggior peso hanno chiuso in rialzo. OTP Bank (HU0000061726) ha guadagnato lo 0,5%, MOL (HU0000068952) lo 0,8% e Magyar Telekom (HU0000016522) lo 0,9%.

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,3% e raggiunto un nuovo record storico per quanto riguarda le quotazioni di chiusura a 1.831,60 punti. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha chiuso in rialzo dello 0,5% a CZK 1.080. UBS ha confermato oggi il suo rating di "Buy" sul titolo della principale impresa ceca delle utilities ed alzato il target sul prezzo da CZK 1.040 a CZK 1.200. Tra le altre blue chips ceche Zentiva (NL0000405173) è stata oggetto di prese di beneficio ed ha perso l'1,6%. Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,1% a 60.121,37 punti. Le blue chips polacche hanno chiuso contrastate. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha guadagnato il 2,7%, Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) l'1,2% e PKN Orlen (PLPKN0000018) lo 0,6%. PKO Bank Polski (PLPKO0000016) ha perso l'1,3%, BZW Bank (PLBZ00000044) il 2,4% e Polimex-Mostostal (PLMSTSD00019) l'1,9%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption