Un laptop mostra un grafico

Borse dell’Europa dell’Est: Seduta positiva, continua la ripresa di Mosca

Tutte le principali Borse dell’Europa dell’Est hanno chiuso oggi in rialzo.

L’indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca l’1,5% a 1.939,84 punti. I volumi di scambio sono esplosi rispetto a ieri e sono stati altissimi. Secondo gli operatori i segnali di distensione con gli USA arrivati dall’incontro tra Putin e Bush avrebbero fatto riaumentare la fiducia degli investitori internazionali sulle prospettive del mercato azionario russo. La Borsa di Mosca ha beneficiato inoltre anche oggi dell’elevato prezzo del petrolio. Eccetto Rosneft (RU000A0J2Q06), che ha chiuso ancora invariato, tutte le blue chips russe hanno chiuso in rialzo. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato il 2,9%, Surgutneftegas (RU0006936028) l’1,8%, Gazprom (RU0007661625) lo 0,4%, EESR Rossii (RU0008959655) il 2,3%, Norilsk Nickel (RU0007288411) il 2,1% e Sberbank (RU0009029540) lo 0,6%.

Il BUX a Budapest ha guadagnato l’1,1% a 29.305,75 punti. MOL (HU0000068952) ha guadagnato il 2,8% a HUF 28.600. L’impresa petrolchimica ha annunciato oggi di aver “parcheggiato” presso la banca statale MFB (Magyar Fejlesztesi Bank) quasi 11 milioni di suoi titoli. In questo modo MOL potrà continuare a riacquistare proprie azioni per cercare di rendere più difficile una sua possibile scalata ostile. Tra gli altri titoli di maggior peso OTP Bank (HU0000061726) ha guadagnato lo 0,4%, Magyar Telekom (HU0000016522) ha perso invece l’1,5%.

Il PX a Praga ha chiuso in rialzo dell’1,6% e raggiunto un nuovo record storico a 1.886,90 punti. Eccetto Orco (LU0122624777), che ha perso lo 0,3%, tutte le blue chips ceche hanno guadagnato terreno. In luce Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): +2,5% a CZK 1.123. Tra due settimane apre a Praga la Borsa sull’energia (Prague Energy Exchange). Il specula su un aumento dei prezzi nel settore. Secondo alcuni analisti soprattutto l’energia elettrica all’ingrosso dovrebbe divenire più cara il prossimo anno. Molto bene anche Komercni Banka (CZ0008019106): +3,2% a CZK 4.105.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato l’1,5% a 66.608,21 punti. Sedici dei venti titoli di maggior peso hanno chiuso in rialzo. Sopratutto i minerari ed i petroliferi si sono messi in evidenza. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha guadagnato il 2,8%, Grupa Lotos (PLLOTOS00025) il 3,1%, PKN Orlen (PLPKN0000018) il 5% e Polish Oil & Gas (PLPGNIG00014) il 2%.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Mercati Emergenti

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.