Le Borse dell'Europa dell'Est chiudono contrastate

Budapest e Praga hanno registrato dei rialzi, Mosca e Varsavia hanno invece perso terreno.

CONDIVIDI
Le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate. Budapest e Praga hanno registrato dei rialzi, Mosca e Varsavia hanno invece perso terreno.

L'indice RTS-Interfax ha perso a Mosca lo 0,9% a 2.036,59 punti. I volumi di scambio sono scesi leggermente rispetto a ieri e sono stati bassi. Sul mercato azionario russo ha pesato oggi il clima negativo sulle borse occidentali. Tutti i titoli di maggior peso hanno chiuso in ribasso. LUKoil (RU0009024277) ha perso l'1,3%, Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,9%, Surgutneftegas (RU0006936028) l'1,7%, Gazprom (RU0007661625) l'1,1%, Norilsk Nickel (RU0007288411) lo 0,2% e EESR Rossii (RU0008959655) il 2,1%. Il titolo di Sberbank (RU0009029540) è stato ancora sospeso dalle contrattazioni.

Il BUX a Budapest ha guadagnato lo 0,2% a 29.893,54 punti. MOL (HU0000068952) ha chiuso in rialzo dello 0,2% a HUF 29.495. Secondo quanto ha riportato oggi l'agenzia stampa "MTI" il Governo ungherese starebbe lavorando ad un legge che possa impedire una scalata ostile delle imprese che sono strategicamente importanti per il paese. Il quotidiano russo "Kommersant" ha scritto da parte sua che LUKoil sarebbe disposto ad giocare il ruolo di "cavaliere bianco" di MOL.

Il PX a Praga ha chiuso in rialzo dello 0,6% a 1.864 punti. In luce Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): +2,2% a CZK 1.111. Morgan Stanley ha alzato oggi il suo target sul prezzo per il titolo della principale impresa ceca delle utilities a CZK 1.275. Philip Morris (CZ0008418869) ha perso lo 0,8% dopo aver annunciato dei risultati di bilancio per il secondo trimestre al di sotto delle attese del mercato.

Il WIG a Varsavia ha perso lo 0,1% a 64.971,55 punti. I petroliferi hanno continuato oggi a ritracciare. PKN Orlen (PLPKN0000018) ha perso il 2,5%, Polish Oil & Gas (PLPGNIG00014) il 2,3% e Grupa Lotos (PLLOTOS00025) il 3,3%. In gran spolvero controtendenza Agora (PLAGORA00067): +5,6% a KPN 43,50. Il gruppo polacco dei media ha annunciato oggi la nomina di Marek Sowa a suo nuovo CEO. Sowa ha una lunga esperienza nel settore ed ha lavorato in passato anche come senior manager presso Canal Plus (FR0000125460).

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption