Borse dell'Europa dell'Est positive, svetta Varsavia

Il WIG ha guadagnato quasi il 2%. Budapest è stata ancora ferma a causa di una festività in Ungheria.

Le borse di Mosca, Praga e Varsavia hanno chiuso oggi in rialzo, Budapest è stata come ieri ferma a causa di una festività in Ungheria.

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca l'1,4% a 2.127 punti. I volumi di scambio sono stati al di sopra della media. Dopo le forti perdite di ieri tutti i titoli di maggior peso hanno potuto registrare una ripresa. In spolvero EESR Rossii (RU0008959655): +4,6% a $1,24. Gazprom (RU0007661625) ha annunciato che il suo board ha approvato l'acquisizione di una quota di TGK-1, sussidiaria di EESR Rossii.

Il PX a Praga ha chiuso in rialzo dell'1% a 1.867,60 punti. In luce Unipetrol (CZ0009091500): +2,7% a CZK 314,50. Tra i titoli principali del listino ceco solo Orco (LU0122624777) ha chiuso in calo: -0,9% a CZK 2.975.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato l'1,9% a 63.836,90 punti. Sedici dei venti titoli di maggior peso hanno chiuso in rialzo. In spolvero TVN (PLTVN0000017): +7,5% a KPN 25. L'impresa dei media ha alzato oggi le stime sulla crescita dei suoi ricavi per l'intero esercizio. Molto bene anche Polish Oil & Gas (PLPGNIG00014): +4,3% a KPN 6,10. Secondo Deutsche Bank il primo produttore di gas polacco potrebbe essere il maggiore beneficiario della vittoria dell'opposizione alle elezioni politiche di domenica scorsa.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS