Le borse dell'America Latina chiudono in calo sulla scia di Wall Street

Il Bovespa a San Paolo ha perso l'1,9% e l'IPC a Città del Messico il 2,1%.

CONDIVIDI
Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso oggi in forte ribasso. Sui listini del continente sudamericano hanno pesato le forti perdite di Wall Street. Il Bovespa a San Paolo ha perso l'1,9% a 64.050,08 punti. I bancari hanno sofferto come in particolar modo. Banco Itau (BRITAUACNPR3) ha perso il 3,6% e Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) il 2,8. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha chiuso in ribasso dello 0,8% e Companhia Vale do Rio Doce (BRVALEACNPA3) dell'1,8%. L'IPC a Città del Messico ha perso il 2,1% a 30.806,30 punti. I nuovi timori relativi alla salute dell'economia statunitense hanno affondato Cemex (MXP225611567). Il titolo del colosso del cemento ha chiuso in calo del 3,9% a MXN 31,10. Male anche América Móvil (MXP001691213) e Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) che hanno perso rispettivamente il 2,3% ed il 2,1%. Seduta negativa anche per il Merval a Buenos Aires: -1,3% a 2.321,57 punti. L'IBVC a Caracas ed il colombiano IGBC hanno registrato invece dei lievi rialzi. Le borse di Santiago del Cile e di Lima sono state chiuse oggi a causa della festività di Ognissanti.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption