Borse dell'America Latina: San Paolo e Città del Messico non si fermano

Il Bovespa ha guadagnato l'1,4%, l'IPC l'1,3%. Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso oggi in rialzo.

Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso oggi in rialzo. Il Bovespa ha guadagnato l'1,4% a 63.006,16 punti. Si è trattato della quarta seduta di fila positiva per l'indice brasiliano. In spolvero Braskem (BRBRKMACNPA4): +7,2% a BRL 15,85.

La maggiore impresa petrolchimica dell'America Latina ha annunciato che rileverà alcuni assets di Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6). In base all'accordo il colosso petrolifero aumenterà la sua partecipazione in Braskem dal 6,8% al 25%. L'IPC a Città del Messico ha guadagnato l'1,3% a 29.770,52 punti.

Il listino messicano è stato spinto dall'ottima performance di América Móvil (MXP001691213). Il colosso delle telecomunicazioni ha chiuso in rialzo del 2,4% a MXN 33,55.

Bene anche Cemex (MXP225611567): +0,9% a MXN 31,11. Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) è stato anche oggi oggetto di prese di beneficio ed ha perso l'1,3%. Tra gli altri listini del continente sudamericano l'IPSA a Santiago del Cile ha guadagnato lo 0,9%, il General a Lima l'1,8%, l'IBVC a Caracas l'1,6% e l'IGBC a Bogotà lo 0,2%. Il Merval a Buenos Aires ha perso l'1,3% a 2.207,16 punti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS