Le borse dell'America Latina chiudono in calo su timori recessione USA

San Paolo ha perso lo 0,4% e Città del Messico lo 0,6%.

CONDIVIDI
Tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso oggi in ribasso. Sui listini del continente sudamericano hanno continuato a pesare i timori relativi allo stato di salute dell'economia statunitense. Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,4% a 60.772,15 punti. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) e Vale (BRVALEACNPA3), i due titoli di maggior peso del listino brasiliano, hanno perso rispettivamente il 2,9% e l'1,5%. In luce il settore delle telecomunicazioni. Secondo delle voci di stampa Telemar (BRTLMPACNOR5) avrebbe fatto un'offerta per la rivale Brasil Telecom (BRBRTPACNOR5). Telemar ha guadagnato il 7,2% e Brasil Telecom il 5,7%. L'IPC a Città del Messico ha chiuso in ribasso dello 0,6% a 28.152,56 punti. América Móvil (MXP001691213) ha perso l'1,2% e Cemex (MXP225611567) l'1,3%. Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) ha guadagnato invece l'1,1%. Tra gli altri listini della regione il Merval a Buenos Aires ha perso l'1,2%, l'IBVC a Caracas l'1,2%, il General a Lima lo 0,7% e l'IPSA a Santiago del Cile il 2%. La Borsa di Bogotà è stata chiusa per festa.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption