Le borse dell'America Latina chiudono contrastate

Città del Messico, Caracas e Santiago del Cile hanno chiuso in calo. Bene Buenos Aires, Lima e Bogotà. La Borsa di San Paolo è stata ferma per festa.

Le borse dell'America Latina hanno chiuso oggi contrastate. L'IPC a Città del Messico ha perso l'1,9% a 27.379,92 punti. La debole performance di Wall Street ha fatto scattare delle prese di beneficio sulla piazza finanziaria messicana. Cemex (MXP225611567) ha chiuso in calo del 6,1%. Gli investitori temono che il colosso del cemento possa presentare la prossima settimana a causa del rallentamento dell'economia statunitense degli scorsi mesi dei deboli dati di bilancio per il quarto trimestre. Cemex pubblica la sua trimestrale lunedì prossimo. Male anche América Móvil (MXP001691213) e Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) che hanno perso rispettivamente il 3,2% e l'1,7%. L'aumento dei prezzi dei principali metalli ha spinto Grupo Mexico (MXP370841019) che ha guadagnato il 2,8%.
Tra gli altri listini del continente sudamericano il Merval a Buenos Aires ha guadagnato lo 0,8%, il General a Lima il 2,1% e l'IGBC a Bogotà l'1,1%. L'IBVC a Caracas ha perso lo 0,8% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,9%. La Borsa di San Paolo è stata oggi chiusa a causa di una festa pubblica in Brasile.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS