Le borse dell'Europa dell'Est chiudono ancora in rialzo

Mosca ha guadagnato il 2,3%, rialzi più moderati per gli altri listini.

CONDIVIDI
Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso anche oggi in rialzo.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca il 2,3% a 2.033,09 punti. I volumi di scambio sono scesi per la terza seduta di fila ma sono stati al di sopra della media. Il mercato azionario russo ha beneficiato dell'ulteriore miglioramento del clima sulle borse internazionali e dell'aumento dei prezzi delle commodities. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato il 4,9%, Rosneft (RU000A0J2Q06) il 2,7%, Gazprom (RU0007661625) il 2,5% e Norilsk Nickel (RU0007288411) il 7,9%. EESR Rossii (RU0008959655) ha chiuso quasi invariato. Sberbank (RU0009029540) ha perso controtendenza il 2,5%. La prima banca russa ha annunciato oggi che nei primi nove mesi del 2007 il suo utile netto è cresciuto del 22% a RUB 69,9 miliardi. Gli analisti avevano atteso in media RUB 74,5 miliardi.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dello 0,2% a 23.894,98 punti. Tra le blue chips ungheresi MOL (HU0000068952) e Gedeon Richter (HU0000067624) hanno guadagnato rispettivamente l'1% e lo 0,2%. Magyar Telekom (HU0000016522) ha perso lo 0,7%, OTP Bank (HU0000061726) ha chiuso invariato a HUF 7.950.

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,9% a 1.536,70 punti. La maggior parte dei titoli di maggior peso del listino ceco hanno continuato a recuperare terreno. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha guadagnato il 2,7%, Komercni Banka (CZ0008019106) il 2,5% e Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) l'1,1%. Erste Bank (AT0000652011) ha perso invece il 2,8%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,6% a 47.522,07 punti. Anche oggi la lista dei rialzi è stata guidata da Bioton (PLBIOTN00029): +9% a KPN 1,09. Secondo quanto ha dichiarato ieri il suo CEO Adam Wilczega l'impresa biofarmaceutica polacca avrebbe registrato lo scorso anno una robusta crescita dei suoi ricavi ed avrebbe l'intenzione di quotarsi al Nasdaq nel 2010. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) è stato spinto dell'aumento del rame ed ha guadagnato il 4%. Ancora male PKN Orlen (PLPKN0000018): -3,2% a KPN 41,46. L'impresa petrolchimica polacca ha espresso ieri prudenza sull'andamento dei suoi margini durante il quarto trimestre.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption