Borse dell'Europa dell'Est: Ancora bene Mosca e Praga

Budapest e Varsavia hanno registrato delle moderate perdite.

CONDIVIDI

Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate. Mosca e Praga hanno continuato a guadagnare terreno, Budapest e Varsavia hanno chiuso in ribasso.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca l'1% a 2.046,80 punti. I volumi di scambio sono aumentati rispetto a ieri e sono stati al di sopra della media. Il mercato azionario russo ha beneficiato del rally dei prezzi del petrolio e dei principali metalli. Anche oggi tutti i titoli di maggior peso hanno chiuso in rialzo. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato l'1,4%, Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,4%, Gazprom (RU0007661625) il 2,7%, Norilsk Nickel (RU0007288411) l'1,5%, Sberbank (RU0009029540) lo 0,6% e EESR Rossii (RU0008959655) l'1,2%.

Il BUX a Budapest ha chiuso in ribasso dell'1% a 24.030,02 punti. Dopo la buona performance di ieri OTP Bank (HU0000061726) ha perso oggi il 2%. Secondo Merrill Lynch la crescita degli utili della grande banca ungherese dovrebbe stagnare quest'anno. Male anche MOL (HU0000068952): -1,5% a HUF 23.640. Magyar Telekom (HU0000016522) ha chiuso invece in rialzo dello 0,4% a HUF 863. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,6% a 1.578,30 punti. La maggior parte dei titoli di maggior peso del listino ceco hanno chiuso anche oggi in rialzo. Erste Bank (AT0000652011) ha guadagnato il 2,6%, Komercni Banka (CZ0008019106) lo 0,4% e Teléfónica O2 C.R. (CZ0009093209) lo 0,9%. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha perso lo 0,3% a CZK 1.260.

Il WIG a Varsavia ha chiuso in ribasso dello 0,1% a 50.149,68 punti. Dopo il balzo di ieri TVN (PLTVN0000017) ha perso oggi lo 0,7%. Il secondo network commerciale polacco ha annunciato ieri dei dati di bilancio per il quarto trimestre al di sopra delle attese degli analisti e comunicato di attendersi per quest'anno un aumento dei suoi ricavi del 18-20%. PKN Orlen (PLPKN0000018) ha chiuso in calo dello 0,9% a KPN 39,75. Deutsche Bank ha tagliato oggi il suo rating sul titolo della principale impresa petrolchimica polacca da KPN 60 a KPN 50. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha beneficiato dell'aumento del prezzo del rame ed ha guadagnato l'1,3%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption