Le borse dell'Europa dell'Est chiudono in ribasso

Mosca ha perso l'1,3%, Budapest lo 0,6%, Praga lo 0,5% e Varsavia lo 0,6%.

CONDIVIDI
Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in ribasso. Sui listini dell'Europa orientale ha pesato peggioramento del clima negativo sulle altre borse internazionali.

L'indice RTS ha perso a Mosca l'1,3% a 2.020,92 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a ieri e sono stati poco al di sotto della media. Dopo essere stato per gran parte della seduta in terreno positivo Norilsk Nickel (RU0007288411) ha chiuso in calo dello 0,7%. Andrei Klishas, chairman della prima impresa mineraria russa, ha dichiarato al quotidiano Kommersant che il suo gruppo ha ricecuto attraverso la casa d'investimento Dresdner Kleinwort una proposta preliminare di fusione da parte del conglomerato Metalloinvest. In un comunicato Norilsk Nickel ha indicato che il suo board studierà la richiesta. Attraverso una fusione con Metalloinvest Norilsk Nickel potrebbe evitare un takeover da parte di RusAL. Le altre blue chips russe hanno registrato delle perdite superiori a quelle di Norilsk Nickel. LUKoil (RU0009024277) ha perso l'1,9%, Rosneft (RU000A0J2Q06) l'1%, Gazprom (RU0007661625) l'1,9%, Sberbank (RU0009029540) l'1,9% e EESR Rossii (RU0008959655) l'1,5%.

Il BUX a Budapest ha chiuso in ribasso dello 0,6% a 23.877,38 punti. La seduta è stata priva di spunti particolari. Dopo le perdite di ieri OTP Bank (HU0000061726) ha guadagnato oggi lo 0,5%. MOL (HU0000068952) e Magyar Telekom (HU0000016522) ha perso rispettivamente l'1% ed il 2%.

Il PX a Praga ha perso lo 0,5% a 1,569,80 punti. Zentiva (NL0000405173) ha chiuso in calo dell'1,7% a CZK 928. Citigroup ha avviato oggi la copertura sul titolo dell'impresa farmaceutica con "Sell" ed un target sul prezzo a CZK 850. Bene controtendenza Teléfónica O2 C.R. (CZ0009093209): +2,1% a CZK 535. Il mercato è ottimista sui dati di bilancio dell'ex-monopolista delle telecomunicazioni la cui pubblicazione è attesa per domani. Tra gli altri titoli di maggior peso del listino ceco Erste Bank (AT0000652011) ha perso l'1,9% e Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) l'1,3%. Komercni Banka (CZ0008019106), che pubblica i suoi dati venerdì, ha guadagnato lo 0,9%.

Il WIG a Varsavia ha chiuso in ribasso dello 0,6% a 49.837,48 punti. Male BZW Bank (PLBZ00000044): -3,8% a KPN 176. La banca polacca ha comunicato oggi dei dati di bilancio ed un outlook che hanno deluso le attese del mercato. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha beneficiato dell'aumento del prezzo del rame ed ha guadagnato l'1,3%. Seduta negtiva anche per Agora (PLAGORA00067): -2% a KPN 46,59. Anche l'impresa dei media ha annunciato dei risultati che non hanno potuto soddisfare gli investitori. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha beneficiato ancora dell'aumento del prezzo del rame ed ha guadagnato l'1,8%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro