Le borse dell'Europa dell'Est chiudono poco mosse

Mosca ha chiuso invariata, Budapest ha registrato un lieve rialzo, Praga e Varsavia delle moderate perdite.

CONDIVIDI
Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi poco mosse. Mosca è rimasta invariata, Budapest ha registrato un lieve rialzo, Praga e Varsavia invece delle moderate perdite.

L'indice RTS ha chiuso a Mosca stabile a 2.096,44 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a ieri e sono stati nelle media. Dopo la solida performance delle scorse sedute su alcune blue chips russe sono scattate oggi delle prese di beneficio anche a causa della negativa apertura di Wall Street. Norilsk Nickel (RU0007288411) ha perso lo 0,3%, Rosneft (RU000A0J2Q06) l'1,2% e EESR Rossii (RU0008959655) l'1,2%. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato lo 0,1%, Gazprom (RU0007661625) lo 0,8% e Sberbank (RU0009029540) l'1,2%.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dello 0,4% a 23.834,30 punti. La seduta è stata tranquilla, sono mancate delle notizie di rilievo. Tra i titoli di maggior peso del listino ungherese OTP Bank (HU0000061726) ha guadagnato lo 0,7% e MOL (HU0000068952) lo 0,2%. Magyar Telekom (HU0000016522) ha perso invece lo 0,7%.

Il PX a Praga ha perso lo 0,7% a 1.567,60 punti. Dopo la solida performance di ieri Erste Bank (AT0000652011) e Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) hanno perso oggi rispettivamente lo 0,5% e l'1,7%. CETV (BMG200452024) ha chiuso in calo dell'1,7% a CZK 1.606. Erste Bank ha tagliato oggi il suo rating sul titolo dell'impresa dei media da "Accumulate" a "Reduce". Zentiva (NL0000405173) ha chiuso stabile. Il CEO dell'impresa farmaceutica ha confermato ieri le sue stime per l'intero esercizio.

Il WIG a Varsavia ha chiuso in ribasso dello 0,3% a 48.910,13 punti. Sul listino polacco ha pesato la debole performance dei bancari. Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha chiuso in calo del 2,2%. La prima banca polacca ha annunciato dei dati di bilancio per il quarto trimestre che non hanno potuto soddisfare le attese degli investitori. Sulla scia di Bank Pekao PKO Bank Polski (PLPKO0000016) ha perso lo 0,4% e Bank BPH (PLBPH0000019) lo 0,7%. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha beneficiato dell'aumento del prezzo del rame ed ha guadagnato il 2,8% a KPN 112.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption