Le borse dell'America Latina chiudono in calo sulla scia di Wall Street

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 3,2%, l'IPC a Città del Messico il 4%.

Tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso oggi in ribasso. Sui listini del continente sudamericano hanno pesato le forti perdite di Wall Street. Dopo sette sedute positive di fila il Bovespa a San Paolo ha perso il 3,2% a 63.489,30 punti. Vale (BRVALEACNPA3) ha perso il 5% a BRL 49,86. Il colosso minerario brasiliano ha generato nel quarto trimestre un cash flow inferiore alle attese degli analisti a causa dell'aumento dei suoi costi. Ambev (BRAMBVACNPR1) ha chiuso in calo del 4,9%. UBS ha tagliato il suo rating sul titolo del primo produttore di birra dell'America Latina da "Buy" a "Neutral". UBS crede che il rallentamento dell'economia statunitense avrà un impatto negativo sugli affari di Ambev.
L'IPC a Città del Messico ha chiuso in ribasso del 4% a 28.918,52 punti. Quasi tutti i titoli dell'indice messicano hanno registrato una performance negativa. América Móvil (MXP001691213) ha perso il 4%, Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) il 6,4%, Cemex (MXP225611567) il 4,4% e Grupo Mexico (MXP370841019) il 4,2%.
Tra gli altri listini dell'America Latina il Merval a Buenos Aires ha perso l'1,7%, il General a Lima l'1,6%, l'IBVC a Caracas lo 0,5%, l'IPSA a Santiago del Cile il 2,3% e l'IGBC a Bogotà l'1,6%.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS