etoro

Borse dell'America Latina: San Paolo e Città del Messico tornano a salire

Le borse dell'America Latina hanno chiuso oggi contrastate. Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,6% a 64.490,40 punti.

Le borse dell'America Latina hanno chiuso oggi contrastate. Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,6% a 64.490,40 punti. Il mercato azionario brasiliano ha beneficiato del rally dei titoli del settore della siderurgia.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Usiminas (BRUSIMACNPA6) ha guadagnato il 5,1%, Gerdau (BRGGBRACNPR8) l'1,9% e Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) il 3%. Usiminas ha alzato i prezzi per alcuni suoi prodotti. UBS Pactual ha inoltre espresso oggi ottimismo sulle prospettive di Gerdau a causa della limitata offerta nel settore.

Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) e Vale (BRVALEACNPA3), i due titoli di maggior peso del Bovespa, hanno perso rispettivamente lo 0,7% e lo 0,4%.

L'IPC a Città del Messico ha chiuso in rialzo del 2,1% a 29.526,70 punti. Il forte aumento del prezzo dell'argento ha messo le ali a Penoles (MXP554091415): +10,2% a MXN 284,29. Tra le blue chips messicane América Móvil (MXP001691213) ha guadagnato l'1,7% e Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) il 3,6%. Cemex (MXP225611567) ha chiuso invece in calo dello 0,3%.

Tra gli altri listini del continente sudamericano il Merval a Buenos Aires ha perso l'1,2%, l'IPSA a Santiago del Cile l'1,6% e l'IGBC a Bogotà il 2,4%. Il General a Lima e l'IBVC a Caracas hanno guadagnato rispettivamente lo 0,5% e lo 0,3%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS