Le borse dell'Europa dell'Est tornano a salire

Mosca ha guadagnato l'1,2%, Budapest lo 0,7%, Praga lo 0,3% e Varsavia lo 0,6%.

CONDIVIDI
Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca l'1,2% a 2.115,32 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a ieri e sono stati bassi. Il mercato azionario russo ha beneficiato dell'aumento dei prezzi delle commodities. Tra i petroliferi Rosneft (RU000A0J2Q06) ha chiuso in rialzo dell'1,9% e LUKoil (RU0009024277) dello 0,6%. Raspadskaya (RU000A0B90N8), il titolo del primo produttore russo di carbone, ha guadagnato il 7,6% a $7,75. Norilsk Nickel (RU0007288411) ha guadagnato il 4,5% a $297. Il titolo del colosso minerario è stato spinto anche dalle voci di stampa secondo cui la Cina potrebbe entrare nel capitale di BHP Billiton (GB0000566504).

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dello 0,7% a 22.239,39 punti. Il listino ungherese è stato sostenuto da OTP Bank (HU0000061726). Il titolo di maggior peso del BUX ha guadagnato l'1,7% a HUF 7.150. Gli operatori hanno parlato di alcuni importanti ordini d'acquisto dall'estero. Le altre blue chips ungheresi hanno registrato dei moderati rialzi. Magyar Telekom (HU0000016522) ha guadagnato lo 0,6%, MOL (HU0000068952) lo 0,1% e Gedeon Richter (HU0000067624) lo 0,4%.

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,3% a 1.583,30 punti. In luce Unipetrol (CZ0009091500): +3% a CZK 273. Il broker Cyrrus ha avviato oggi la copertura sul titolo della prima impresa petrolchimica ceca con "Buy" ed un target sul prezzo a CZK 352. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha chiuso in calo dell'1,1% a CZK 1.215. Secondo delle voci di stampa il gigante ceco delle utilities sarebbe interessato all'acquisto di alcuni assets in Romania ed in Turchia.

Il WIG a Varsavia ha chiuso in rialzo dello 0,6% a 48.557,79 punti. I bancari hanno chiuso contrastati. Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha guadagnato lo 0,7% e PKO Bank Polski (PLPKO0000016) il 2,1%, BRE Bank (PLBRE0000012) e BZW Bank (PLBZ00000044) hanno perso rispettivamente lo 0,7% e lo 0,3%. L'aumento dei prezzi dei principali metalli ha spinto KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017). Il titolo della primo produttore europeo di rame ha chiuso in rialzo del 2% a KPN 106.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption