Borse dell'Europa dell'Est: Sale solo Budapest

Il BUX ha guadagnato lo 0,6%. Mosca ha registrato anche oggi un lieve calo.

CONDIVIDI
Tra le principali borse dell'Europa dell'Est solo Budapest ha potuto chiudere oggi in rialzo.

L'indice RTS ha perso a Mosca lo 0,3% a 2.166,23 punti. I volumi di scambio sono stati anche oggi al di sotto della media. Sul mercato azionario russo ha continuato a pesare il clima negativo a Wall Street. Tra le blue chips LUKoil (RU0009024277) ha perso lo 0,2%, Gazprom (RU0007661625) lo 0,5% e Sberbank (RU0009029540) lo 0,5%. La maggior parte dei petroliferi ha potuto chiudere in rialzo. Rosneft (RU000A0J2Q06) ha guadagnato lo 0,4%, Surgutneftegas (RU0006936028) l'1,5% e Tatneft (RU0009033591) il 2,3%. Il prezzo del petrolio ha sfiorato oggi a Wall Street quota $120 al barile.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dello 0,6% a 22.043,44 punti. Il listino ungherese è stato sostenuto da MOL (HU0000068952): +1,8% a HUF 22.395. Secondo delle voci di mercato dall'assemblea degli azionisti dell'impresa petrolchimica potrebbero arrivare domani delle importanti novità. Gli altri titoli di maggior peso del BUX hanno chiuso poco mossi. OTP Bank (HU0000061726) ha perso lo 0,1%, Magyar Telekom (HU0000016522) ha guadagnato lo 0,1%, Gedeon Richter (HU0000067624) ha chiuso, come già ieri, invariato.

Il PX a Praga ha perso l'1,1% a 1.545,80 punti. Teléfónica O2 C.R. (CZ0009093209) ha chiuso in ribasso del 2,7%. Il primo operatore ceco delle telecomunicazioni ha pubblicato dei dati di bilancio per il primo trimestre al di sotto delle attese degli analisti. Male anche Zentiva (NL0000405173): -5% a CZK 868,50. Secondo delle voci di mercato l'impresa farmaceutica potrebbe annunciare giovedì una deludente trimestrale.

Il WIG a Varsavia ha perso l'1,7% a 46.152,17 punti. Diciotto dei venti titoli di maggior peso del listino polacco hanno chiuso in ribasso. Tra le blue chips Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha perso l'1,1%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) l'1,2%, KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) lo 0,1%, Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) lo 0,5% e PKN Orlen (PLPKN0000018) il 2,1%. Polish Oil & Gas (PLPGNIG00014) ha guadagnato controtendenza lo 0,2%. Il maggiore fornitore di gas in Polonia ha annunciato di voler aumentare quest'anno la sua produzione del 7%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption