Borse dell'Europa dell'Est: Scende solo Budapest, Mosca sale dello 0,9%

A Mosca ancora in luce Norilsk Nickel, a Varsavia sugli scudi Grupa Lotos.

CONDIVIDI
Eccetto Budapest tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS a Mosca ha guadagnato lo 0,9% a 2.459,88 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a ieri ma sono rimasti a degli alti livelli. Il mercato azionario russo ha beneficiato della ripresa del prezzo del petrolio e della positiva apertura di Wall Street. Tra i petroliferi LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato l'1%, Rosneft (RU000A0J2Q06) il 3% e Surgutneftegas (RU0006936028) il 4,5%. Norilsk Nickel (RU0007288411) ha chiuso in rialzo dell'1,9% a $295,50. Il titolo del primo produttore al mondo di nichel ha beneficiato anche oggi del piano dei due miliardari Alisher Usmanov e Vladimir Potanin relativo alla creazione di un nuovo colosso minerario russo. Il progetto prevede, tra l'altro, l'ingresso di Gallagher, la società d'investimento di Usmanov, nel capitale di Norisk Nickel, in cui Potanin detiene già una partecipazione del 30%. Male controtendenza EESR Rossii (RU0008959655): -6,4% a $1,02. L'assemblea degli azionisti del colosso delle utilities ha deciso ieri di non versare alcun dividendo per il 2007. La Borsa di Mosca ha inoltre annunciato oggi che le contrattazioni del titolo in dollari verranno sospese a partire dalla prossima settimana. EESR Rossii verrà liquidata il prossimo 1 luglio dopo essere stata scissa in diverse compagnie indipendenti nell'ambito del processo di riorganizzazione del settore russo dell'energia elettrica.

Il BUX a Budapest ha chiuso in calo dello 0,6% a 22.580,48 punti. MOL (HU0000068952) ha perso lo 0,4%. Secondo delle voci di stampa l'impresa petrolchimica ungherese potrebbe aumentare la sua partecipazione nella croata INA (HRINA0RA0007) al 39%. OTP Bank (HU0000061726) ha chiuso invariato a HUF 6.990.

Il PX a Praga ha chiuso in rialzo dello 0,5% a 1.685 punti. In spolvero AAA Auto (NL0006033375): +6,2% a CZK 24,259. Il primo rivenditore di auto usate dell'Europa centro-orientale ha pubblicato oggi dei risultati per il primo trimestre al di sopra delle attese del mercato. Male invece Orco Property (LU0122624777): -5,1% a CZK 1.259. L'impresa immobiliare ha annunciato una trimestrale al di sotto delle previsioni degli analisti. Tra i titoli di maggior peso Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha guadagnato lo 0,4%, Komercni Banka (CZ0008019106) l'1,1% e Erste Bank (AT0000652011) lo 0,3%, Teléfónica O2 C.R. (CZ0009093209) ha perso lo 0,4%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,2% a 46.624,44 punti. Sugli scudi Grupa Lotos (PLLOTOS00025): +4% a KPN 33,49. UBS ha confermato oggi il suo rating di "Buy" sul titolo dell'impresa petrolchimica polacca ed alzato il target sul prezzo a KPN 50. UBS ha declassato invece PKN Orlen (PLPKN0000018) a "Sell". Il titolo della rivale di Lotos ha chiuso in calo del 3,4% a KPN 40,10. Dopo la debole performance di ieri KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha registrato una ripresa ed ha chiuso in rialzo dell'1,8%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro