Skin ADV

Le borse di San Paolo e Città del Messico chiudono per quarta seduta di fila in calo

Sia il Bovespa che l'IPC hanno perso l'1,5%.

Eccetto Caracas tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso oggi in ribasso.
Il Bovespa a San Paolo ha perso l'1,5% a 66.794,70 punti. Per il listino brasiliano si è trattato della quarta seduta negativa di fila. Oltre alla debole performance di Wall Street sul mercato azionario brasiliano hanno pesato i timori legati all'aumento dell'inflazione. Il centro nazionale di statistica brasiliano ha annunciato che l'inflazione è aumentata lo scorso mese da anno ad anno del 5,6%. Si è trattato del maggiore incremento dal gennaio del 2006. Il mercato teme ora che la Banca centrale possa aumentare ulteriormente i suoi tassi d'interesse. Nel settore immobiliare, che dovrebbe venir particolarmente penalizzato da un aumento del costo del denaro, Gafisa (BRGFSAACNOR3) e Cyrela (BRCYREACNOR7) hanno perso rispettivamente il 3,9% ed il 5,5%. Nel settore della distribuzione Lojas Renner (BRLRENACNOR1) ha chiuso in calo del 3,4%. Ancora una seduta negativa per i bancari. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha perso il 2% Itau (BRITAUACNPR3) l'1,4%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) il 2,8% e Unibanco (BRUBBRCDAM14) il 3,8%. Vale (BRVALEACNPA3) ha perso il 2,1% a BRL 47,60. Il primo produttore al mondo di ferro ha annunciato ieri di voler raccogliere $15 miliardi attraverso l'emissione di nuovi titoli per poter finanziare la sua crescita organica e delle eventuali acquisizioni. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha chiuso in ribasso dell'1,3% nonostante il prezzo del petrolio abbia guadagnato oggi a New York più di $5 al barile.
L'IPC a Città del Messico ha chiuso in calo dell'1,5% a 30.446,24 punti. Anche per il listino messicano si è trattato della quarta seduta negativa di fila. Mexichem (MX01ME050007) ha perso il 3,1%. L'impresa chimica ha annunciato di voler emettere nuove azioni per $500 milioni. Tra i titoli di maggior peso dell'IPC América Móvil (MXP001691213) ha perso lo 0,4%, Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) l'1,2% e Cemex (MXP225611567) il 3,5%.
Tra gli altri listini del continente sudamericano il Merval a Buenos Aires ha perso l'1,8%, l'IGBC a Bogotà lo 0,2%, il General a Lima lo 0,5% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,6%. L'IBVC a Caracas ha chiuso in rialzo dello 0,2%.

🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS