Borse dell'Europa dell'Est: In ripresa Varsavia, perdite per gli altri listini

Il WIG ha guadagnato nella capitale polacca lo 0,9%. Mosca ha perso lo 0,1%, Budapest l'1,1% e Praga lo 0,7%.

CONDIVIDI
Tra le borse dell'Europa dell'Est solo Varsavia ha potuto chiudere oggi in rialzo.

L'indice RTS a Mosca ha perso lo 0,1% a 2.400,84 punti. I volumi di scambio sono rimasti ai livelli di ieri e sono stati, quindi, ancora una volta molto bassi. Il calo del prezzo del petrolio ha pesato sui petroliferi. LUKoil (RU0009024277) ha perso l'1,2% e Rosneft (RU000A0J2Q06) l'1,7%. Anche oggi bene il settore della siderurgia. Magnitogorsk (RU0009084396) ha guadagnato il 4,2% e Severstal (RU0009046510) l'1%. Secondo il quotidiano "Vedomosti" il Governo russo avrebbe infine deciso di non aumentare le tasse sulle esportazioni di alcuni prodotti d'acciaio. Norilsk Nickel (RU0007288411) ha beneficiato dell'aumento dei prezzi dei principali metalli ed ha guadagnato lo 0,4%. Sberbank (RU0009029540) ha perso lo 0,4%, Gazprom (RU0007661625) ha chiuso invariato.

Il BUX a Budapest ha perso l'1,1% a 21.157,10 punti. Tra le blue chips ungheresi OTP Bank (HU0000061726) ha chiuso in calo dell'1,8%, MOL (HU0000068952) dell'1,7% e Magyar Telekom (HU0000016522) dell'1,4%. I farmaceutici Gedeon Richter (HU0000067624) ed Egis (HU0000053947) hanno beneficiato del loro carattere difensivo ed hanno guadagnato rispettivamente lo 0,3% e lo 0,4%.

Il PX a Praga ha chiuso in ribasso dello 0,7% a 1.613,10 punti. Erste Bank (AT0000652011) e Komercni Banka (CZ0008019106) hanno sofferto anche oggi insieme all'intero settore bancario europeo ed hanno perso rispettivamente il 3,1% ed il 3,6%. Zentiva (NL0000405173) ha guadagnato oggi un ulteriore 3,3% e chiuso a CZK 1.152. Sanofi-Aventis (FR0000120578) ha annunciato ieri di voler fare un'offerta in contanti di CZK 1.050 per l'impresa farmaceutica ceca (per ulteriori dettagli clicca qui). In gran spolvero NWR (NL0006282204): +6,2% a CZK 597,80. Merrill Lynch ha avviato oggi la copertura sul titolo del produttore ceco di carbone con "Buy". Molto bene anche Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): +3,3% a CZK 1.364. Secondo delle voci di mercato il Governo ceco avrebbe terminato la vendita di titoli del gigante delle utilities volta al finanziamento della costruzione di nuove strade.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,9% a 43.310,33 punti. Dopo la debole performance delle scorse sedute su molti titoli sono scattate oggi delle ricoperture. Quasi tutte le blue chips polacche hanno chiuso in rialzo. Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha guadagnato il 3%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) il 2,1%, KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) il 2% e PKN Orlen (PLPKN0000018) lo 0,3%. Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) ha continuato invece a ritracciare ed ha chiuso in calo dello 0,9%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption