Borse dell'Europa dell'Est: Mosca sale spinta dai petroliferi, male Varsavia

L'indice RTS ha guadagnato nella capitale russa lo 0,4%. Budapest e Praga hanno registrato delle moderate perdite.

CONDIVIDI
Tra le borse dell'Europa dell'Est solo Mosca ha potuto chiudere oggi in rialzo.

L'indice RTS a Mosca ha guadagnato lo 0,4% a 2.318,61 punti. I volumi di scambio sono oggi ulteriormente aumentati e sono stati alti. Il mercato azionario russo ha beneficiato del nuovo rally del prezzo del petrolio. Tra i petroliferi LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato il 2,1%, Rosneft (RU000A0J2Q06) il 4% e Bashneft (RU0007976957) il 2,9%. Gazprom (RU0007661625) ha chiuso in rialzo dell'1% a $14,55. Deutsche Bank ha confermato oggi il suo rating di "Buy" sul titolo del colosso del gas ed alzato il target sul prezzo a ben $30. La grande banca tedesca si attende un forte incremento dei prezzi del gas in Russia. Secondo Deutsche Bank inoltre Gazprom dovrebbe beneficiare sensibilmente dell'aumento del prezzo del petrolio. Se Gazprom dovesse raggiungere $30 varrebbe sul mercato $710 miliardi e sarebbe la prima impresa al mondo per capitalizzazione di borsa. Tra le altre blue chips russe Norilsk Nickel (RU0007288411) ha guadagnato l'1,8%, Sberbank (RU0009029540) ha perso invece il 2,4%.

Il BUX a Budapest ha perso lo 0,6% a 20.343,38 punti. Le blue chips ungheresi hanno chiuso contrastate. MOL (HU0000068952) ha perso l'1,7% e Gedeon Richter (HU0000067624) lo 0,7%. OTP Bank (HU0000061726) ha chiuso stabile, Magyar Telekom (HU0000016522) ha guadagnato l'1,1%. L'ex-monopolista delle telecomunicazioni riceverà €16,8 milioni in seguito al versamento del dividendo da parte della sua unità montenegrina.

Il PX a Praga ha chiuso in ribasso dello 0,1% a 1.478,00 punti. Ancora male i bancari. Komercni Banka (CZ0008019106) ha perso l'1,8% e Erste Bank (AT0000652011) il 2,8%. Dopo le perdite delle scorse sedute NWR (NL0006282204) ha guadagnato oggi il 3,1%. In ripresa anche Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): +2% a CZK 1.322.

Il WIG a Varsavia ha perso l'1,8% a 41.373,83 punti. Tutte le blue chips polacche hanno chiuso in calo. PKN Orlen (PLPKN0000018) ha perso il 4,3%, Bank Pekao (PLPEKAO00016) il 2,9%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) l'1,1%, KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) l'1,8% e Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) il 2,9%. Sul sentiment degli investitori a Varsavia ha pesato il clima negativo sulle borse dell'Europa occidentale.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro