Le borse dell'Europa dell'Est chiudono ancora in ribasso

Mosca ha perso l'1,1%. Budapest l'1,1%, Praga l'1,5% e Varsavia l'1,3%.

CONDIVIDI
Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso anche oggi in ribasso.

L'indice RTS a Mosca ha perso l'1,1% a 2.187,65 punti. I volumi di scambio sono scesi notevolmente rispetto a ieri e sono stati bassi. Anche oggi male il settore della siderurgia. Severstal (RU0009046510) ha perso il l'1,5% e Novolipetsk (RU0009046452) il 3,8%. BHP Billiton (GB0000566504) ha annunciato oggi di aver raggiunto un accordo con i produttori cinesi d'acciaio in base al quale potrà aumentare fino a quasi il 100% i prezzi del suo ferro. Il settore energetico non ha potuto beneficiare anche oggi del nuovo aumento del prezzo del petrolio. LUKoil (RU0009024277) ha perso lo 0,1%, Rosneft (RU000A0J2Q06) il 3,1% e Gazprom (RU0007661625) lo 0,5%. In ripresa invece Norilsk Nickel (RU0007288411) e Sberbank (RU0009029540). Il titolo del colosso minerario ha guadagnato l'1,5%, quello della prima banca russa lo 0,8%.

Il BUX a Budapest ha perso l'1,1% a 19.870,33 punti. OTP Bank (HU0000061726) ha chiuso in calo del 2%. Goldman Sachs ha espresso oggi un giudizio negativo sul settore bancario europeo. Seduta negativa anche per gli altri titoli principali del BUX. Magyar Telekom (HU0000016522) ha perso lo 0,4%, MOL (HU0000068952) lo 0,8% e Gedeon Richter (HU0000067624) lo 0,7%.

Il PX a Praga ha chiuso in ribasso dell'1,5% a 1.420,00 punti. Male Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): -4,3% a CZK 1.308. Il gigante ceco delle utilities ha annunciato di voler investire €800 milioni in un parco eolico in Romania. Il Premier ceco Miroslav Topolanek ha inoltre ribadito oggi che ancora nulla è ancora deciso sulla costruzione di una nuova centrale nucleare da parte di Ceske Energeticke Zavody. Tra gli altri titoli di maggior peso del listino ceco Teléfónica O2 C.R. (CZ0009093209) ha perso lo 0,6% e Erste Bank (AT0000652011) il 2,6%. Dopo il crollo di ieri NWR (NL0006282204) ha guadagnato oggi il 4,6%. In ripresa anche Komercni Banka (CZ0008019106): +1,4% a CZK 3.350.

Il WIG a Varsavia ha perso l'1,3% a 39.584,02 punti. Anche a Varsavia hanno sofferto in particolar modo i bancari. PKO Bank Polski (PLPKO0000016) ha perso l'1,6% e Bank Pekao (PLPEKAO00016) il 2,1%. Ancora male KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017): -1,6% a KPN 94,45. Il primo produttore europeo di rame ha espresso ieri prudenza sull'andamento dei suoi utili nel secondo trimestre a causa della debolezza del dollaro. Dopo la solida performance delle scorse sedute Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) ha chiuso oggi in calo dell'1%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro