Le borse dell'Europa dell'Est chiudono in rialzo, brillano i bancari

Mosca ha guadagnato lo 0,2%, Budapest il 2,3%, Praga il 2,3% e Varsavia l'1,5%.

CONDIVIDI
Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS a Mosca ha guadagnato lo 0,2% a 2.178,90 punti. I volumi di scambio sono calati sensibilmente rispetto a ieri e sono stati bassi. Come su tutte le borse internazionali anche a Mosca hanno brillato oggi i bancari. VTB Bank (RU000A0JP5V6) ha guadagnato il 2,9% e Sberbank (RU0009029540) il 2,2%. Bed Bernanke, ha dichiarato ieri che la Federal Reserve potrebbe estendere, se necessario, la sua concessione di liquidità al mercato a tutto il 2008 ed oltre (per ulteriori dettagli clicca qui). Le dichiarazioni di Bernanke hanno ridotto i timori relativi alla crisi del settore del credito. La debolezza del prezzo del petrolio ha pesato anche oggi sui petroliferi. LUKoil (RU0009024277) ha perso lo 0,8% e Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,7%. Gazprom (RU0007661625) ha guadagnato lo 0,2% a $13,40. Norilsk Nickel (RU0007288411) ha chiuso in calo del 2,7%. Il futuro del colosso minerario è diventato più incerto dopo che il miliardario Vladimir Potanin è stato eletto a suo chairman (per ulteriori dettagli vedi l'articolo di ieri).

Il BUX a Budapest ha guadagnato il 2,3% a 20.819,77 punti. In gran spolvero OTP Bank (HU0000061726): +5,8% a HUF 6.580. Oltre al miglioramento del clima sull'intero settore il titolo della prima banca ungherese ha beneficiato anche della solidità del fiorino. Tra gli altri titoli di maggior peso del BUX Magyar Telekom (HU0000016522) ha guadagnato il 2,2%, MOL (HU0000068952) lo 0,1% e Gedeon Richter (HU0000067624) l'1,3%.

Il PX a Praga ha chiuso in rialzo del 2,3% a 1.455,20 punti. Anche nella capitale ceca i bancari hanno preso oggi il volo. Komercni Banka (CZ0008019106) ha guadagnato il 4,5% e Erste Bank (AT0000652011) il 6,2%. Tra gli altri titoli del listino ceco Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha guadagnato l'1%, Teléfónica O2 C.R. (CZ0009093209) l'1,2% e Unipetrol (CZ0009091500) il 3,1%. NWR (NL0006282204) ha chiuso in calo dell'1,7%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato l'1,5% a 40.003,07 punti. Tutte le blue chips polacche hanno registrato una seduta positiva. PKO Bank Polski (PLPKO0000016) ha guadagnato l'1,1%, Bank Pekao (PLPEKAO00016) il 2,4%, KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) l'1,2%, Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) lo 0,1% e PKN Orlen (PLPKN0000018) il 3,9%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption