Le Borse dell'Europa dell'Est chiudono in forte rialzo, volano i bancari

Mosca ha guadagnato il 2,2%, Budapest il 2,3%, Praga il 3% e Varsavia il 3,1%.

CONDIVIDI
Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in forte rialzo. Come sulle altre piazze finanziarie internazionali anche sui listini dell'Europa orientale hanno brillato i bancari.

L'indice RTS a Mosca ha guadagnato il 2,2% a 2.223,48 punti. I volumi di scambio sono aumentati notevolmente rispetto a ieri e sono stati al di sopra della media. Il mercato azionario russo ha beneficiato del miglioramento del clima a Wall Street. I bancari hanno guidato la lista dei rialzi. VTB Bank (RU000A0JP5V6) ha guadagnato il 6,9% e Sberbank (RU0009029540) il 5,7%. J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) ha pubblicato oggi dei dati di bilancio che hanno superato nettamente le attese degli analisti (per ulteriori dettagli clicca qui). Ieri già la trimestrale di Wells Fargo (US9497461015) aveva sorpreso positivamente e fatto scattare un eccezionale rimbalzo del settore finanziario statunitense. Bene anche tutte le altre blue chips russe. Norilsk Nickel (RU0007288411) ha guadagnato il 3,1%, Rosneft (RU000A0J2Q06) il 4,4%, LUKoil (RU0009024277) il 2,5% e Gazprom (RU0007661625) l'1,6%.

Il BUX a Budapest ha guadagnato il 2,3% a 20.822,89 punti. Tutti i titoli di maggior peso del listino ungherese hanno chiuso in rialzo. OTP Bank (HU0000061726) ha guadagnato il 4,7%, Gedeon Richter (HU0000067624) l'1,7%, Magyar Telekom (HU0000016522) lo 0,3% e MOL (HU0000068952) l'1,6%.

Il PX a Praga ha chiuso in rialzo del 3% a 1.441,0 punti. I bancari hanno preso il volo. Erste Bank (AT0000652011) ha guadagnato il 10,9% e Komercni Banka (CZ0008019106) il 7,6%. Molto bene anche Unipetrol (CZ0009091500): +9,8% a CZK 223,60. Il forte calo del prezzo del petrolio è un fattore estremamente positivo per i margini delle raffinerie dell'impresa petrolchimica ceca. Nel settore immobiliare, dopo le forti perdite delle scorse sedute, Orco Property (LU0122624777) ha guadagnato il 2,5%. Ancora male invece ECM (LU0259919230): -1,9% a CZK 544,60. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300), il titolo di maggior peso del listino ceco, ha perso lo 0,2%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato il 3,1% a 38.682,73 punti. Diciotto dei venti titoli principali del listino polacco hanno chiuso in rialzo. Anche a Varsavia i bancari hanno registrato un rally. Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha guadagnato il 7,3%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) il 4,4%, BRE Bank (PLBRE0000012) il 6,2% e BZW Bank (PLBZ00000044) il 9,4%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption