Le Borse dell'Europa dell'Est chiudono contrastate, pioggia di vendite a Mosca

L'indice RTS ha perso il 4%. Seduta negativa anche per Praga, Budapest e Varsavia hanno registrato dei moderati rialzi.

CONDIVIDI
Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate.

L'indice RTS a Mosca ha perso il 4% a 2.135,38 punti. I volumi di scambio sono oggi ulteriormente aumentati e sono stati alti. Sul mercato azionario russo ha pesato Il forte calo del prezzo del petrolio. Gli investitori temono che a causa del rallentamento dell'economia mondiale la correzione dei prezzi delle principali commodities possa continuare. I petroliferi sono andati a picco. LUKoil (RU0009024277) ha perso il 6,3%, Rosneft (RU000A0J2Q06) il 7,8% e Surgutneftegas (RU0006936028) il 4,9%. Norilsk Nickel (RU0007288411), il primo produttore al mondo di nichel e palladio, ha chiuso in calo del 4%, Gazprom (RU0007661625), il leader a livello mondiale del gas, ha perso il 5,8%. I bancari hanno registrato anche oggi una performance migliore dell'intero mercato. Sberbank (RU0009029540) ha perso lo 0,8%, VTB Bank (RU000A0JP5V6) ha guadagnato lo 0,5%. Citigroup (US1729671016) ha pubblicato oggi una trimestrale nettamente migliore delle attese di Wall Street (per ulteriori dettagli clicca qui). La notizia ha spinto i titoli bancari su tutte le piazze finanziarie.

Il BUX a Budapest ha guadagnato lo 0,5% a 20.931,70 punti. Il listino ungherese ha beneficiato della positiva performance di OTP Bank (HU0000061726) e di MOL (HU0000068952), i suoi due titoli di maggior peso. Il titolo della prima banca ungherese ha chiuso in rialzo dell'1,1%, quello dell'impresa petrolchimica dell'1,9%. Gedeon Richter (HU0000067624) e Magyar Telekom (HU0000016522) hanno perso rispettivamente il 2,1% e lo 0,3%.

Il PX a Praga ha chiuso in ribasso dell'1,2% a 1.424,2 punti. Seduta da dimenticare per NWR (NL0006282204): -8,3% a CZK 429,90. Sul titolo dell'impresa mineraria ceca ha pesato il calo del prezzo del carbone. Male anche Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): -2,9% a CZK 1.281. Il gigante ceco delle utilities ha annunciato che potrebbe fare un importante investimento in un progetto nell'energia nucleare in Russia nella zona di Kaliningrado. I bancari hanno continuato a riguadagnare terreno Erste Bank (AT0000652011) ha chiuso in rialzo dell'1,6% e Komercni Banka (CZ0008019106) dello 0,1%. Dopo il balzo di ieri Unipetrol (CZ0009091500) ha guadagnato oggi un ulteriore 1,8%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,4% a 38.847,26 punti. Anche a Varsavia i bancari hanno continuato a recuperare terreno. Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha guadagnato il 4,1%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) l'1,7% e BRE Bank (PLBRE0000012) il 2,7%. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha chiuso in calo del 4%. Sul titolo della prima impresa minearia polacca ha pesato il calo del prezzo del rame.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro