Borse dell'Europa dell'Est positive, svetta Varsavia

Il WIG ha guadagnato nella capitale polacca il 2,3%. A Mosca i petroliferi hanno registrato una moderata ripresa.

CONDIVIDI
Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo.

Dopo le forti perdite di venerdì scorso l'indice RTS a Mosca ha guadagnato lo 0,4% a 2.144,18 punti. I volumi di scambio sono scesi notevolmente rispetto all'ultima seduta della scorsa settimana e sono stati bassi. Il mercato azionario russo ha beneficiato del positivo clima sulle borse dell'Europa occidentale e della ripresa del prezzo del petrolio. Tra i petroliferi LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato l'1,1%, Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,3% e Surgutneftegas (RU0006936028) lo 0,1%. Bene anche gli altri titoli di maggior peso del listino russo. Norilsk Nickel (RU0007288411) ha guadagnato lo 0,9%, Gazprom (RU0007661625) lo 0,9% e Sberbank (RU0009029540) lo 0,2%. Le azioni privilegiate di Transneft (RU0009091573) hanno chiuso in rialzo del 10,9%. Il numero dei membri indipendenti nel board del gigante degli oleodotti è salito a cinque. Il mercato specula sul fatto che Transneft riceverà gradualmente sempre più la struttura di un'azienda privata, in questo modo dovrebbe diventare più effettiva anche la sua corporate governance.

Il BUX a Budapest ha guadagnato lo 0,9% a 21.118,41 punti. OTP Bank (HU0000061726) ha continuato a riguadagnare terreno insieme all'intero settore bancario europeo. Il titolo della prima banca ungherese ha chiuso in rialzo del 2,5% a HUF 6.875. Bene anche MOL (HU0000068952) e Magyar Telekom (HU0000016522). Il titolo dell'impresa petrolchimica ha guadagnato l'1,1%, quello dell'ex-monopolista delle telecomunicazioni lo 0,5%. Gedeon Richter (HU0000067624) ha chiuso invece in calo dell'1,9%.

Il PX a Praga ha chiuso in rialzo dell'1,9% a 1.451,20 punti. Anche nella capitale ceca si sono ancora messi in evidenza i bancari. Erste Bank (AT0000652011) ha guadagnato il 4,1% e Komercni Banka (CZ0008019106) il 2,7%. NWR (NL0006282204) ha registrato una ripresa insieme all'intero settore minerario ed ha chiuso in rialzo del 2,7% a CZK 441,70. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300), il titolo di maggior peso del PX, ha perso lo 0,2% a CZK 1.279.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato il 2,3% a 39.745,36 punti. Diciotto dei venti titoli principali del listino polacco hanno chiuso in rialzo. PKN Orlen (PLPKN0000018) ha guadagnato il 3,5% a KPN 37,25. ING ha alzato il suo rating sulla prima impresa petrolchimica polacca da "Hold" a "Buy". TVN (PLTVN0000017) ha chiuso in rialzo del 6,7% a KPN 15,58. Secondo gli esperti di Bank Polski il titolo dell'impresa dei media presenterebbe una bassa valutazione, i suoi rischi sarebbero limitati. Bank Polski giudica TVN "Accumulate" con un target sul prezzo a KPN 19,50. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha beneficiato dell'aumento del prezzo del rame ed ha guadagnato il 3,7%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro