Borse dell'America Latina: San Paolo e Città del Messico tornano a salire

Il Bovespa ha guadagnato l'1,6% e Città del Messico l'1,9%. La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso oggi in rialzo.

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso oggi in rialzo.
Dopo tre sedute negative di fila il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,6% a 56.470,59 punti.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Il nuovo calo del prezzo del petrolio ha messo le ali ai titoli delle linee aeree. Gol Linhas Aereas (BRGOLLACNOR7) ha guadagnato il 16,2% e TAM SA (BRTAMMACNOR5) il 7,2%. Le quotazioni dell'oro nero hanno chiuso oggi a New York al di sotto di $120 al barile per la prima volta dallo scorso 5 maggio.

Nel settore bancario Itau (BRITAUACNPR3) ha chiuso in rialzo del 4,4% dopo aver annunciato che nel secondo trimestre la qualità dei suoi crediti è migliorata. Sulla scia di Itau Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato l'1,9%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) il 3% e Unibanco (BRUBBRCDAM14) il 3,5%. Dopo le forti perdite delle scorse sedute Vale (BRVALEACNPA3) ha guadagnato l'1%. Secondo UBS Pactual il titolo del colosso minerario brasiliano rappresenterebbe agli attuali livelli un'occasione d'acquisto.

Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso il 2,1%.
L'IPC a Città del Messico ha guadagnato l'1,9% a 26.990,19 punti. In spolvero Cemex (MXP225611567): +7% a MXN 21,61. Il terzo produttore al mondo di cemento ha annunciato ieri un aumento dei suoi prezzi negli USA. Sia Banco Santander che Deutsche Bank hanno giudicato positivamente la decisione di Cemex. Bene anche América Móvil (MXP001691213) e Wal-Mart de Mexico (MXP810081010).

Il titolo del primo operatore di telefonia mobile dell'America Latina ha chiuso in rialzo del 3,7%, quello del gigante della distribuzione dell'1,7%. Ancora una seduta da dimenticare per Penoles (MXP554091415): -7,3% a MXN 223,35. Il prezzo dell'argento ha perso oggi a New York un ulteriore 3,3%. L'impresa messicana è il primo produttore al mondo del metallo prezioso.
Tra gli altri listini del continente sudamericano l'IPSA a Santiago del Cile ha guadagnato lo 0,5%, l'IGBC a Bogotà lo 0,1% e l'IBVC a Caracas lo 0,4%. Il Merval a Buenos Aires ed il General a Lima hanno perso rispettivamente lo 0,2% e l'1,6%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS