Borse Europa dell'Est: Mosca e Varsavia salgono ancora

L'indice RTS ha guadagnato nella capitale russa il 3,5%. Budapest e Praga hanno registrato delle moderate perdite.

CONDIVIDI
Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate.

L'indice RTS a Mosca ha guadagnato il 3,5% a 1.803,82 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a ieri e sono stati poco al di sotto della media. Il presidente russo Dmitri Medvedev ha annunciato oggi di aver ordinato lo stop alle operazioni militari in Georgia. La notizia ha sostenuto il rublo e spinto molti investitori a tornare ad acquistare azioni russe. Tutti i titoli di maggior peso hanno registrato dei forti rialzi. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato il 3,6%, Rosneft (RU000A0J2Q06) il 3,4%, Gazprom (RU0007661625) il 4,6%, Norilsk Nickel (RU0007288411) il 2% e Sberbank (RU0009029540) il 6,5%. MTS (RU0007775219) ha chiuso in rialzo del 4,5%. Il primo operatore russo di telefonia mobile ha pubblicato dei dati di bilancio per il secondo trimestre al di sopra delle previsioni degli analisti.

Il BUX a Budapest ha perso lo 0,8% a 20.755,38 punti. MOL (HU0000068952) ha chiuso in calo dello 0,8% nonostante abbia registrato nel primo semestre di quest'anno una crescita del suo utile netto al di sopra delle attese degli analisti. Molti investitori sembrano star attendendo che MOL renda noti i dettagli sulla sua offerta per la croata INA (HRINA0RA0007) prima di posizionarsi di nuovo sul titolo. L'impresa ungherese ha comunicato oggi che rivelerà i suoi piani relativi ad INA giovedì prossimo. Seduta negativa anche per OTP Bank (HU0000061726) e Gedeon Richter (HU0000067624). Il titolo della prima banca ungherse ha perso lo 0,8%, quello dell'impresa farmaceutica il 2,2%. Ancora bene Magyar Telekom (HU0000016522): +0,5% a HUF 800.

Il PX a Praga ha chiuso in ribasso dello 0,8% a 1.446,50 punti. Le blue chips del listino ceco hanno chiuso contrastate. Erste Bank (AT0000652011) ha perso il 2% e Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) l'1,2%. Komercni Banka (CZ0008019106) e Teléfónica O2 C.R. (CZ0009093209) hanno guadagnato rispettivamente lo 0,4% e l'1,5%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato l'1,2% a 41.457,96 punti. In spolvero TVN (PLTVN0000017): +6,9% a KPN 19,04. Il secondo network commerciale polacco ha annunciato dei dati di bilancio per il secondo trimestre al di sopra delle attese del mercato e comunicato che riacquisterà fino al 10% dei propri titoli in circolazione. Molto bene anche Asseco Poland (PLSOFTB00016): +3,7% a KPN 61,10. La principale impresa IT polacca ha potuto più che triplicare il suo utile nel secondo trimestre. Agora (PLAGORA00067) ha perso invece il 5,8% dopo aver comunicato che lo scorso trimestre il suo utile è calato del 34%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption