Le borse dell'Europa dell'Est chiudono contrastate, nuova pioggia di vendite a Mosca

L'indice RTS ha perso oggi nella capitale russa un ulteriore 3,9%.

CONDIVIDI
Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate.

L'indice RTS ha perso a Mosca il 3,9% a 1.526,57 punti. I volumi di scambio sono aumentati notevolmente rispetto a ieri e sono stati alti. Sul mercato azionario russo hanno pesato la debolezza del rublo, l'ulteriore calo dei prezzi delle commodities e la negativa apertura di Wall Street. Secondo gli operatori il clima sarebbe estremamente negativo e nessuno sembrerebbe aver l'intezione di tornare ad investire sul mercato azionario russo. Tutte le blue chips hanno registrato delle forti perdite. LUKoil (RU0009024277) ha perso il 2,1%, Rosneft (RU000A0J2Q06) il 5,4%, Gazprom (RU0007661625) il 3,2%, Norilsk Nickel (RU0007288411) il 6,8% e Sberbank (RU0009029540) il 5,9%. Severstal (RU0009046510) ha chiuso in calo del 2,5% nonostante abbia annunciato di aver aumentato nel primo semestre il suo utile netto del 69%.

Il BUX a Budapest ha guadagnato lo 0,3% a 20.332,83 punti. Dopo la debole performance delle scorse sedute MOL (HU0000068952) ha registrato una ripresa ed ha chiuso in rialzo dell'1,1%. Bene anche Magyar Telekom (HU0000016522): +1,4% a HUF 820. OTP Bank (HU0000061726) ha chiuso invariato, Gedeon Richter (HU0000067624) ha perso l'1,1%.

Il PX a Praga ha perso l'1,6% a 1.429,40 punti. Anche oggi NWR (NL0006282204) ha guidato la lista dei ribassi. Il titolo del produttore di carbone ha chiuso in calo del 6,9%. Tra i titoli di maggior peso del listino ceco Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha perso lo 0,2%, Komercni Banka (CZ0008019106) l'1,4%, Erste Bank (AT0000652011) l'1% e Teléfónica O2 C.R. (CZ0009093209) l'1,4%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,3% a 41.263,03 punti. Dopo la debole performance delle scorse sedute alcune blue chips polacche hanno registrato oggi una ripresa. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha chiuso in rialzo dell'1,2%, PKN Orlen (PLPKN0000018) del 2,5% e Polish Oil & Gas (PLPGNIG00014) dell'1,2%. Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) ha beneficiato ancora del suo carattere difensivo ed ha guadagnato l'1,1%. Male i bancari. Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha perso l'1,4%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) il 2,9%, BZW Bank (PLBZ00000044) lo 0,8% e BRE Bank (PLBRE0000012) il 2,2%. Citigroup ha espresso oggi scetticismo sulle prospettive del settore bancario polacco ed ha declassato PKO Bank a Sell e BRE Bank a "Hold".

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption