Le borse dell'Europa dell'Est chiudono di nuovo in ribasso

Dopo il crack di ieri l'indice RTS ha perso a Mosca l'1%.

CONDIVIDI
Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso anche oggi in ribasso.

L'indice RTS ha perso a Mosca l'1% a 858,16 punti. A causa del crack di ieri le autorità finanziarie russe hanno fatto iniziare oggi le contrattazioni alle 13:00 ora locale. Dopo un summit al Cremlino con i principali membri del settore finanziario del Paese il Presidente Dmitri Medvedev ha annunciato che il Governo metterà a disposizione delle banche russe per la durata di almeno cinque anni una linea di credito di RUB 950 miliardi (circa €27 miliardi). La notizia ha potuto sostenere solo moderatamente il listino russo. Dopo le eccezionali perdite di ieri alcuni titoli hanno potuto registrare una ripresa. Gazprom (RU0007661625) ha guadagnato l'1,5%, Sberbank (RU0009029540) il 3%, Raspadskaya (RU000A0B90N8) il 3,7% e Uralkali (RU0007661302) il 3,4%. LUKoil (RU0009024277) ha perso il 4,9%, Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,5%, Surgutneftegas (RU0006936028) il 2,7%, Norilsk Nickel (RU0007288411) l'1,5% e VTB Bank (RU000A0JP5V6) il 12,9%.

Il BUX a Budapest ha chiuso in ribasso del 3,1% a 17.441,86 punti. Ancora male i bancari. OTP Bank (HU0000061726) ha perso il 7,5% e FHB (HU0000078175) l'1%. Seduta negativa anche per Magyar Telekom (HU0000016522) e MOL (HU0000068952). Il titolo dell'ex-monopolista delle telecomunicazioni ha perso lo 0,6%, quello dell'impresa petrolchimica il 4,4%. Gedeon Richter (HU0000067624) ha beneficiato anche oggi del suo carattere difensivo ed ha guadagnato il 3,3%.

Il PX a Praga ha perso l'1,7% a 1.084,60 punti. La lista dei ribassi è stata guidata dai titoli del settore immobiliare. ECM (LU0259919230) ha chiuso in calo dell'8,5% e Orco Property (LU0122624777) del 9%. Ancora una seduta da dimenticare per Erste Bank (AT0000652011): -7% a CZK 756,70. Komercni Banka (CZ0008019106) e Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) hanno potuto invece recuperare parte del terrno perso ieri. Il titolo della banca ceca ha guadagnato il 2,1%, quello del gigante delle utilities l'1,6%.

Il WIG a Varsavia ha perso l'1,9% a 34.166,86 punti. Sedici dei venti titoli principali del listino polacco hanno chiuso in calo. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha perso il 5,1%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) il 3,7% e PKN Orlen (PLPKN0000018) il 2,5%. Bank Pekao (PLPEKAO00016) e Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) hanno guadagnato rispettivamente lo 0,6% e il 2,8%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro