Borsainside.com

Le borse dell'Europa dell'Est chiudono di nuovo in ribasso

Dopo il massacro di ieri Mosca ha perso lo 0,6%.

Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso anche oggi in ribasso.

L'indice RTS ha perso a Mosca lo 0,6% a 601,76 punti. A causa delle forti vendite anche oggi le contrattazioni sono state sospese durante la seduta per un'ora. Il mercato azionario russo ha potuto ridurre in seguito le sue perdite grazie alla positiva apertura di Wall Street. La Banca Mondiale ha tagliato oggi le sue stime sulla crescita dell'economia russa per il 2009 da +6,5% a +3,0%. La Banca Mondiale ha inoltre indicato di attendersi un'ulteriore debolezza del rublo. I titoli principali dell'indice RTS hanno chiuso contrastati. Gazprom (RU0007661625) ha perso il 5,2% e Norilsk Nickel (RU0007288411) lo 0,7%. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato l'1,1%, Surgutneftegas (RU0006936028) il 7,1% e Sberbank (RU0009029540) il 6,1%. Rosneft (RU000A0J2Q06) ha chiuso invariato.

Il BUX a Budapest ha chiuso in ribasso dello 0,9% a 11.663,68 punti. MOL (HU0000068952) ha perso il 3,4%. L'impresa petrolchimica ha pubblicato dei deboli dati di bilancio per il terzo trimestre. Tra le altre blue chips ungheresi OTP Bank (HU0000061726) ha perso lo 0,1% e Magyar Telekom (HU0000016522) lo 0,7%. Gedeon Richter (HU0000067624) ha guadagnato lo 0,8%.

Il PX a Praga ha perso il 4,1% a 777,0 punti. I titoli legati alle commodities sono andati a picco. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha perso il 9%, NWR (NL0006282204) il 15,8% e Unipetrol (CZ0009091500) il 5%. Seduta da dimenticare anche per Orco Property (LU0122624777): -14,8% a CZK 207,80. Il CEO di Orco è stato costretto dalle sue banche creditrici a ridurre la sua partecipazione nel gruppo immobiliare dal 10% all'1,6%. Tra gli altri titoli del listino ceco Komercni Banka (CZ0008019106) ha chiuso in ribasso dell'1,2% e Teléfónica O2 C.R. (CZ0009093209) del 2,6%, Erste Bank (AT0000652011) ha guadagnato lo 0,7%.

Il WIG a Varsavia ha perso il 3% a 25.778,61 punti. Tutti i venti titoli di maggior peso del listino polacco hanno chiuso in calo. Tra i bancari Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha perso il 4%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) il 3,7%, BRE Bank (PLBRE0000012) il 3,8% e BZW Bank (PLBZ00000044) il 2,6%. Lotos (PLLOTOS00025) e PKN Orlen (PLPKN0000018) hanno registrato per la quarta seduta di fila delle forti perdite. Lotos ha perso il 6,3% e PKN Orlen il 5,5%. Le due imprese petrolchimiche polacche hanno pubblicato mercoledì scorso dei deboli dati di bilancio per il terzo trimestre. Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) ha resistito piuttosto bene agli orsi grazie al del suo carattere difensivo. Il titolo dell'ex-monopolista delle telecomunicazioni ha perso solo lo 0,5%.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS