Borsainside.com

Le borse Europa dell'Est chiudono in forte rialzo

Mosca ha guadagnato il 2,7%, Budapest il 5,9%, Praga il 3,6% e Varsavia il 4,2%.

Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in forte rialzo.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca il 2,7% a 740,94 punti. I volumi si scambio sono aumentati ulteriormente e sono stati piuttosto alti. Il mercato azionario russo ha beneficiato dell'aumento del prezzo del petrolio e della positiva apertura di Wall Street. Nel settore energetico LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato il 6,1%, Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,6% e Gazprom (RU0007661625) il 2,8%. Gazprom Neft (RU0009062467) ha chiuso in rialzo del 24,3%. Secondo quanto riporta il quotidiano "Vedomosti" Gazprom avrebbe l'intenzione di esercitare l'opzione d'acquisto sul 20% di Gazprom Neft in mano ad Eni (IT0003132476) entro il prossimo 9 aprile. Tra i bancari Sberbank (RU0009029540) ha guadagnato il 6,3% e VTB Bank (RU000A0JP5V6) il 2,2%. Ancora male Norilsk Nickel (RU0007288411): -4,4% a $63,60. Il colosso minerario ha comunicato ieri che il Governo russo ha chiesto delle informazioni sulla sua situazione finanziaria e su alcune transazioni concluse all'inizio di quest'anno.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo del 5,9% a 11.314,52 punti. MOL (HU0000068952) ha guadagnato il 10,3% a HUF 10.260. Deutsche Bank ha confermato oggi il suo rating di "Buy" sul titolo dell'impresa petrolchimica ungherese ed alzato il target price da HUF 13.000 a HUF 17.500. Molto bene anche le altre blue chips della Borsa di Budapest. OTP Bank (HU0000061726) ha chiuso in rialzo del 5,6%, Magyar Telekom (HU0000016522) del 3,5% e Gedeon Richter (HU0000067624) del 3,7%.

Il PX a Praga ha guadagnato il 3,6% a 807,00 punti. Il voto di sfiducia in Parlamento per il Premier ceco Mirek Topolanek è stato ignorato dagli investitori. Il mercato si è concentrato sulle positive notizie macroeconomiche arrivate da Wall Street. Sia gli ordini di beni durevoli che le vendite di nuove case sono salite lo scorso mese negli USA. Quasi tutti i titoli del listino ceco hanno chiuso in rialzo. Erste Group Bank (AT0000652011) ha guadagnato l'8,7%, Komercni Banka (CZ0008019106) il 4,3%. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) l'1% e Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) l'1,4%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato il 4,2% a 25.477,20 punti. La Banca Centrale polacca ha tagliato oggi i suoi tassi d'interesse di 25 punti base al 3,75%. Il costo del denaro non era mai sceso in passato in Polonia a tali livelli. Lotos (PLLOTOS00025) e PKN Orlen (PLPKN0000018) hanno guadagnato rispettivamente il 14,8% e il 13,7%. Il Ministro dell'Economia polacco ha dichiarato che il Governo potrebbe presto acquistare delle riserve di carburante delle due imprese petrolchimiche per sostere i loro bilanci. Tra i bancari Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha guadagnato il 7,7%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) il 4,8%, BRE Bank (PLBRE0000012) il 3,2% e BZW Bank (PLBZ00000044) il 3,6%.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS