etoro

Le borse dell'Europa dell'Est chiudono in ribasso su prese di beneficio

Mosca ha perso l'1,1%, Budapest l'1,1%, Praga il 3,4% e Varsavia lo 0,9%.

Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in ribasso.

L'indice RTS ha perso a Mosca l'1,1% a 740,47 punti. I volumi di scambio sono scesi notevolmente rispetto a ieri e sono stati molto bassi. Sul mercato azionario russo hanno pesato oggi la debole performance di Wall Street di ieri ed il calo del prezzo del petrolio. Quasi tutte le blue chips della Borsa di Mosca hanno chiuso in calo. Rosneft (RU000A0J2Q06) ha perso il 2%, Gazprom (RU0007661625) il 2,9%, Norilsk Nickel (RU0007288411) l'1,4% e Sberbank (RU0009029540) il 4,9%. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato l'1,2% nonostante abbia annunciato oggi di aver registrato nel quarto trimestre del 2008 perdite di $1,62 miliardi. Gli analisti avevano atteso perdite di soli $1,1 miliardi.

Il BUX a Budapest ha perso l'1,1% a 11.987,74 punti. Tra i titoli di maggior peso del listino ungherese OTP Bank (HU0000061726) ha perso l'1,8%, Magyar Telekom (HU0000016522) lo 0,9% e MOL (HU0000068952) il 2,1%. Gedeon Richter (HU0000067624) ha beneficiato del suo carattere difensivo ed ha guadagnato lo 0,4%.

Il PX a Praga ha perso il 3,4% a 786,90 punti. I bancari hanno sofferto anche oggi in particolar modo. Erste Group Bank (AT0000652011) ha perso il 4,9% e Komercni Banka (CZ0008019106) il 6%. Male anche gli altri titoli principali del listino ceco. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha chiuso in ribasso del 4,4%, Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) dell'1,8% e Unipetrol (CZ0009091500) del 2,8%.

Il WIG a Varsavia ha perso lo 0,9% a 26.171,99 punti. Tutte le blue chips polacche hanno chiuso in ribasso. Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha perso lo 0,6%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) lo 0,4%, KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) il 5,2%, PKN Orlen (PLPKN0000018) il 2,5% e Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) il 4,2%.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS