Borse dell'Europa dell'Est: Mosca sale ancora

L'indice RTS ha guadagnato nella capitale russa lo 0,5%.

La Borsa di Mosca ha registrato anche oggi una seduta positiva, le borse di Budapest e Praga hanno chiuso invece in calo. La Borsa di Varsavia è rimasta ferma per una festività in Polonia.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca lo 0,5% a 1.127,23 punti. I volumi di scambio sono aumentati notevolmente rispetto a ieri e sono stati molto alti. Il mercato azionario russo ha beneficiato anche oggi dell'aumento del prezzo del petrolio. Tra le blue chips della Borsa di Mosca Rosneft (RU000A0J2Q06) ha guadagnato il 2,7%, Gazprom (RU0007661625) l'1,7% e Norilsk Nickel (RU0007288411) il 3,9%. LUKoil (RU0009024277) e Sberbank (RU0009029540) hanno perso rispettivamente lo 0,6% e l'1,8%.

Il BUX a Budapest ha perso l'1,6% a 16.333,83 punti. Dopo il rally delle scorse sedute sulla piazza finanziaria ungherese sono scattate oggi delle prese di beneficio. Tra i titoli di maggior peso del BUX MOL (HU0000068952) ha perso l'1,9%, Gedeon Richter (HU0000067624) il 3,7% e Magyar Telekom (HU0000016522) il 2,8%. OTP Bank (HU0000061726) ha chiuso in rialzo dello 0,1%.

Il PX a Praga ha perso lo 0,5% a 964,80 punti. Quasi tutti i titoli principali del listino ceco hanno chiuso in calo Komercni Banka (CZ0008019106) ha perso l'1,7%, Erste Group Bank (AT0000652011) lo 0,8% e Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) lo 0,2%. Ancora bene Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): +0,4% a CZK 909.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS