Borse dell'America Latina: San Paolo e Città del Messico affondano

Il Bovespa ha perso il 3% e l'IPC il 3,2%.

CONDIVIDI
Tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso oggi in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 3% a 63.161,04 punti. Il calo della fiducia dei consumatori negli USA ha fatto riaumentare i dubbi del mercato sull'entità della ripresa della prima economia mondiale. L'aumento della prudenza tra gli investitori ha penalizzato soprattutto le piazze finanziarie dei paesi emergenti. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) e Vale (BRVALEACNPA3), i due titoli di maggior peso del Bovespa, hanno perso rispettivamente il 2% ed il 4,5%. Nel settore della siderurgia Gerdau (BRGGBRACNPR8) ha chiuso in calo del 3,9% e Usiminas (BRUSIMACNPA6) del 4,4%. U.S. Steel (US9129091081), il primo produttore statunitense d'acciaio, ha chiuso anche il terzo trimestre di quest'anno in rosso. Nel settore immobiliare Gafisa (BRGFSAACNOR3) ha chiuso in calo del 7,1% e Cyrela (BRCYREACNOR7) del 6,1%. I due titoli si sono apprezzati notevolmente negli ultimi mesi. Secondo alcuni analisti le loro valutazioni sarebbero ora molto elevate.

L'IPC a Città del Messico ha perso il 3,2% a 29.312,84 punti. Tutti i titoli principali del listino messicano hanno chiuso in calo. América Móvil (MXP001691213) ha perso il 4,2%, Cemex (MXP225611567) il 5,5% e Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) l'1,8%.

Tra gli altri listini del continente sudamericano il Merval a Buenos Aires ha perso l'1,1%, il General a Lima l'1,8%, l'IBVC a Caracas lo 0,6%, l'IPSA a Santiago del Cile l'1% e l'IGBC a Bogotà lo 0,8%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro