etoro

Borse dell'America Latina: San Paolo -1,8%, Città del Messico -0,6%

Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso l'1,8% a 56.233,90 punti. L'attività manifatturiera statunitense ha registrato lo scorso mese a sorpresa una contrazione. La notizia ha fatto aumentare i timori dei mercati sullo stato di salute dell'economia globale. Le vendite hanno colpito di conseguenza sulla piazza finanziaria brasiliana soprattutto i produttori di materie prime. Fibria Celulose (BRFIBRACNOR9), il maggior fabbricante di cellulosa del mondo, ha perso il 2,8%. Nel settore dell'acciaio Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) ha perso il 5% e Usiminas (BRUSIMACNPA6) l'1,8%. Vale (BRVALEACNPA3), il primo produttore al mondo di minerale di ferro, ha perso il 2,9%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso l'1,2%. Il prezzo del petrolio ha chiuso a New York in ribasso dell'1,2%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,6%, il Merval a Buenos Aires l'1%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,4%, il Colcap a Bogotà lo 0,7% e il General a Lima l'1,4%. L'IBVC a Caracas ha chiuso invariato.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato