Borse dell'Europa dell'Est contrastate, lievi rialzi per Mosca e Praga

Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca lo 0,1% a 1.494,16 punti. I volumi di scambio sono aumentati sensibilmente rispetto a ieri e sono stati alti. Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha tagliato le sue previsioni sul PIL della Russia per il 2012 da +4% a +3,7% e per il 2013 da +3,9% a +3,8%. A sostenere il mercato azionario russo è stato il rimbalzo del prezzo del petrolio. Il future sul WTI è risalito oggi al di sopra di $92 al barile. Tra i titoli del listino russo Sberbank (RU0009029540) ha guadagnato lo 0,5% e Pharmstandard (RU000A0JP7F5) il 2,2%. Gazprom (RU0007661625) ha perso il 2,1%.

Il WIG a Varsavia ha perso lo 0,8% e il BUX a Budapest lo 0,5%. Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,1%.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS