Borse America Latina: Salgono solo Buenos Aires e Bogotà

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,4% a 58.700,30 punti. Sul mercato azionario brasiliano ha pesato l'incerto andamento di Wall Street. Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) ha perso l'1,2%. L'istituto di credito ha generato nel terzo trimestre un utile inferiore alle previsioni degli analisti. Cielo (BRCIELACNOR3) ha perso il 4,5%. Secondo il quotidiano "O Estado de S. Paulo" il governo di Dilma Rousseff starebbe cercando di ridurre le commissioni che gli operatori di carte di credito fanno pagare ai commercianti. Il settore della siderurgia ha beneficiato dell'aumento dei prezzi dell'acciaio in Cina. Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) ha guadagnato l'1%, Gerdau (BRGGBRACNPR8) lo 0,4% e Usiminas (BRUSIMACNPA6) il 2,9%. Vale (BRVALEACNPA3) ha chiuso in rialzo dello 0,4% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) dello 0,1%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,6%, il General a Lima lo 0,2% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,5%. Il Merval a Buenos Aires ha guadagnato l'1,2% e il Colcap a Bogotà lo 0,9%. L'IBVC a Caracas ha chiuso invariato.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption