Borse dell'America Latina: San Paolo +1%, Città del Messico -0,6%

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in rialzo.

Dopo sette sedute negative di fila il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1% a 56.697,06 punti. La positiva performance di Wall Street ha fatto scattare delle ricoperture sulla piazza finanziaria brasiliana. BRF Brasil Foods (BRBRFSACNOR8) ha guadagnato il 5,1%. Il primo produttore al mondo di pollame ha annunciato che l'uomo d'affari Abilio Diniz sarà il suo nuovo presidente. Diniz è già presidente di  Grupo Pao de Acucar (BRPCARACNPR0), il maggiore gruppo retail del Brasile. Fibria Celulose (BRFIBRACNOR9) ha guadagnato il 4%. Il maggior fabbricante di cellulosa del mondo ha annunciato un aumento dei suoi prezzi a partire da marzo. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso l'1% e Vale (BRVALEACNPA3) il 2,1%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,6% e il General a Lima lo 0,1%. Il Merval a Buenos Aires ha guadagnato lo 0,5%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,6%, il Colcap a Bogotà lo 0,4% e l'IBVC a Caracas lo 0,2%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption