Borse dell'America Latina: Salgono solo Buenos Aires e Bogotà

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,6% a 58.208,61 punti. A pesare sul mercato azionario brasiliano è stato l'incerto andamento di Wall Street. Gafisa (BRGFSAACNOR3) ha perso il 4,4%. Il gruppo immobiliare ha chiuso a sorpresa il quarto trimestre in rosso di BRL 129,3 milioni. Dopo il crollo di ieri OGX Petroleo & Gas (BROGXPACNOR3) ha perso un ulteriore 1,5%. UBS ha tagliato il suo rating sul titolo del gruppo petrolifero a "Sell". Tra i titoli delle imprese che dipendono in particolar modo dalla domanda dei consumatori. Natura Cosmeticos (BRNATUACNOR6) ha guadagnato l'1,9% e B2W Cia. Global do Varejo (BRBTOWACNOR8) il 2,9%. Il governo brasiliano ha annunciato un taglio delle imposte sui beni alimentari allo scopo di frenare l'inflazione. Vale (BRVALEACNPA3) ha perso l'1,6% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) l'1%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,1%, il General a Lima lo 0,7%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,5% e l'IBVC a Caracas l'1%. Il Merval a Buenos Aires ha guadagnato lo 0,8% e il Colcap a Bogotà lo 0,4%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption