Borse dell'Europa dell'Est: Chiusura in rosso Mosca -2,8%

CONDIVIDI

Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rosso.

L'indice RTS ha perso a Mosca il 2,8% a 1.494,30 punti. I volumi di scambio sono aumentati sensibilmente rispetto a venerdì e sono stati alti. Nella notte tra venerdì e sabato i ministri delle Finanze della zona euro hanno raggiunto un accordo su un pacchetto di aiuti per Cipro. Il piano di salvataggio prevede un prelievo forzoso su tutti i depositi bancari. La misura colpirà in particolar modo molti cittadini e gruppi industriali russi che hanno depositato miliardi nelle banche cipriote per non pagare il fisco nel loro Paese. Sberbank (RU0009029540) ha perso il 4,5%, TGK-5 (RU000A0JKZF0) e l'8,3% e MTS (RU0007775219) l'1,1%.

Il WIG a Varsavia ha perso l'1%, il PX a Praga lo 0,7% e il BUX a Budapest l'1,1%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption