Borse dell'Europa dell'Est ancora negative, Mosca -0,8%

CONDIVIDI

Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso anche oggi in ribasso.

L'indice RTS ha perso a Mosca lo 0,8% a 1.458,80 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a venerdì e sono stati nella media. Cipro ha evitato la bancarotta e l'uscita dall'euro. Dopo ore di trattative l'Eurogruppo ed il governo cipriota hanno raggiunto la scorsa notte un accordo che prevede delle forti perdite per tutti i depositi bancari superiori a €100.000. La misura dovrebbe colpire in particolar modo i patrimoni russi.  Mosca ha reagito perciò con rabbia all’intesa per il salvataggio di Cipro. ''Continuano a rubare cio' che e' gia' stato rubato'', ha dichiarato il premier russo Dmitri Medvedev. Tra i titoli dell'indice RTS Norilsk Nickel (RU0007288411) ha perso il 3% e FESCO (RU0008992318) il 10,3%. Sberbank (RU0009029540) ha guadagnato lo 0,5%.

Il WIG a Varsavia ha perso l'1,1%, il BUX a Budapest lo 0,6% e il PX a Praga l'1,4%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro