Borse dell'Europa dell'Est: Mosca rivede il segno più

CONDIVIDI

Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso anche oggi contrastate.

Dopo quattro sedute negative di fila l'indice RTS ha guadagnato a Mosca lo 0,1% a 1.446,04 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a ieri e sono stati bassi. A sostenere il mercato azionario russo è stata la solidità del prezzo del petrolio. Tra gli investitori resta pero' ancora una forte incertezza a causa del salvataggio di Cipro che prevede un prelievo forzoso sui depositi superiori a €100.000. Questa misura dovrebbe colpire in particolar modo molti patrimoni russi. Sberbank (RU0009029540), la principale banca russa, ha perso oggi un ulteriore 2,8%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato l'1,2%. Il BUX a Budapest e il PX a Praga hanno perso lo 0,7%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption