Borse dell'America Latina: San Paolo +0,7%, Città del Messico -0,7%

CONDIVIDI

Le borse dell'America Latina hanno chiuso contrastate.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato lo 0,7% a 55.050,60 punti. Il governo brasiliano ha annunciato un'estensione degli sgravi fiscali per le imprese impegnate nelle costruzioni, nell'ingegneristica, nel trasporto ferroviario e nella produzione di energia elettrica. Nel settore immobiliare Cyrela (BRCYREACNOR7) ha chiuso in rialzo del 3%, Gafisa (BRGFSAACNOR3) del 5,2% e PDG Realty (BRPDGRACNOR8) del 6,7%. Tra i titoli dei produttori di energia elettrica Eletropaulo Metropolitana (BRELPLACNPB0) ha guadagnato il 4,8% e Companhia Energetica De Sao Paulo (BRCESPACNPB4) l'8,1%. Cia Hering (BRHGTXACNOR9) ha guadagnato il 4,8%. Itau BBA ha consigliato l'acquisto del gruppo retail. Dopo il crollo di ieri OGX Petroleo & Gas (BROGXPACNOR3) ha perso un ulteriore 13,6%. Standard & Poor's ha tagliato il rating sul debito del gruppo petrolifero da "B" a "B-". Dopo i forti guadagni di ieri Vale (BRVALEACNPA3) e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) hanno guadagnato rispettivamente lo 0,7% e lo 0,5%.
 
Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,7%, l'IPSA a Santiago del Cile l'1,3% e il General a Lima lo 0,5%. Il Merval a Buenos Aires ha guadagnato lo 0,5%, l'IBVC a Caracas lo 0,2% e il Colcap a Bogotà lo 0,1%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro