La Borsa di San Paolo entra nel mercato orso

la-borsa-di-san-paolo-entra-nel-mercato-orso
La Borsa di San Paolo è entrata nel mercato orso. © iStockPhoto

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 3% a 49.769,93 punti.

CONDIVIDI

Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 3% a 49.769,93 punti. L'indice brasiliano è entrato formalmente nel mercato orso. Il Bovespa ha perso infatti dai massimi raggiunti lo scorso 3 gennaio il 21%. La Bank of Japan ha deciso di lasciare invariata la sua politica monetaria. La notizia ha fatto aumentare l'incertezza sui mercati finanziari. Gli investitori temono che le banche centrali stiano diventato più restie a lanciari nuovi stimoli monetari. Oggi si è potuta perciò osservare una fuga dei capitali da tutte le borse dei Paesi emergenti.
A San Paolo le vendite hanno colpito tutti i settori. Tra i bancari Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha perso il 2,5%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) il 3,8% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) il 3,3%. Nel settore immobiliare Cyrela (BRCYREACNOR7) ha chiuso in ribasso dell'1,5% e Gafisa (BRGFSAACNOR3) del 4,7%. Nel settore retail Grupo Pao de Acucar (BRPCARACNPR0) ha perso l'1,4% e Lojas Americanas (BRLAMEACNPR6) l'1,8%. Nel settore delle utilities Eletropaulo Metropolitana (BRELPLACNPB0) ha perso il 4,2% e Cia. Energetica de Minas Gerais (BRCMIGACNPR3) il 2,9%. Vale (BRVALEACNPA3) ha perso il 2,9% e  Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) l'1,9%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso il 2%, il General a Lima il 2,7%, il Merval a Buenos Aires il 2,1%, l'IPSA a Santiago del Cile l'1,7% e il Colcap a Bogotà l'1,1%. L'IBVC a Caracas ha guadagnato l'1,2%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption