Borse America Latina: San Paolo chiude ai minimi da aprile 2009

borse-america-latina-san-paolo-chiude-ai-minimi-da-aprile-2009
La borsa brasiliana ha chiuso in forte ribasso. © Shutterstock
CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 2,4% a 47.056,04 punti. Era dall'aprile del 2009 che il listino brasiliano non chiudeva a tali livelli. La protesta anti-governo in Brasile non accenna a cessare e sta diventando sempre più violenta. A pesare sull'umore degli investitori sono stati inoltre i timori legati all'inflazione. I prezzi al consumo sono aumentati in Brasile tra il 15 maggio e il 15 giugno più di quanto atteso dagli economisti. Oi (BROIBRACNPR8) ha perso il 10,3%.  Due top-manager della compagnia telefonica hanno annunciato le loro dimissioni. Cia. Paranaense de Energia (BRCPLEACNPA1) ha chiuso in ribasso del 16,7%. Il governatore dello stato del Parana ha chiesto alla utility elettrica di sospendere un aumento delle sue tariffe. Vale (BRVALEACNPA3) ha perso lo 0,7% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) il 3,3%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato l'1,4% e l'IBVC a Caracas l'1,9%. Il Colcap a Bogotà ha perso lo 0,7%, il General a Lima lo 0,7% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,1%.  La Borsa di Buenos Aires è rimasta di nuovo ferma.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption