Borse America Latina: San Paolo scende ancora, Bovespa -0,4%

borse-america-latina-san-paolo-scende-ancora-bovespa--04
La borsa brasiliana ha chiuso di nuovo in ribasso. © Shutterstock
CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,4% a 45.044,03 punti. Per il listino brasiliano si è trattato della quarta seduta negativa di fila. Il nuovo indebolimento del real ha fatto aumentare ulteriormente i timori del mercato relativi ad una possibile accelerazione dell'inflazione. A pesare sono stati anche i deboli dati relativi al setttore cinese dei servizi. Tra i bancari Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha perso il 2,9%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) lo 0,8% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) l'1,1%. Nel settore immobiliare Cyrela (BRCYREACNOR7) ha chiuso in ribasso dell'1,1%, Gafisa (BRGFSAACNOR3) del 3% e PDG Realty (BRPDGRACNOR8) del 4,8%. OGX Petroleo & Gas (BROGXPACNOR3) ha perso un ulteriore 13,3%. Gli investitori continuano ad essere preoccupati a causa della precaria situazione finanziaria del gruppo petrolifero. B2W Cia. Global do Varejo (BRBTOWACNOR8) ha chiuso in rialzo del 27,9%. Secondo gli operatori il balzo del titolo del gruppo impegnato nel commercio elettronico sarebbe stato dovuto a uno "short squeeze". Vale (BRVALEACNPA3) ha perso lo 0,4%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha guadagnato il 3,3%. Il prezzo del petrolio ha chiuso a New York per la prima volta da 14 mesi al di sopra di $100 al barile.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha chiuso invariato, il General a Lima ha perso lo 0,3%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,8% e il Colcap a Bogotà lo 0,4%. L'IBVC a Caracas e il Merval a Buenos Aires hanno guadagnato l'1%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption